Disk2VHD è uno strumento che, sfruttando la funzionalità di Volume Shadow Copy (VSS), è in grado di trasformare i dischi fisici in file VHD senza la necessità di spegnere la macchina sorgente.

Uno degli scenari in cui utilizzare questo tool è la “classica” migrazione P2V (Physical-to-Virtual) :-) Una volta creato il VHD, è sufficiente creare una Virtual Machine in Virtual PC o Hyper-V ed impostare il VHD creato come disco di boot; qualora fosse necessario, al primo avvio verranno automaticamente installati i drivers nell’OS Guest.

E’ bene ricordare che Windows 7 e Windows Server 2008 R2 sono in grado, nativamente, di creare e fare il mount di file VHD trattandoli alla stregua di un disco fisico (click di destro su Disk Management –> diskmgmt.msc). Nel caso di OS precedenti, potreste sfruttare l’utility VHDMount installabile separatamente dal setup di Virtual Server 2005 R2

Disk2VHD funziona con OS Client a partire Windows XP SP2 e OS Server a partire da Windows Server 2003 SP1 (incluse le versioni x64).

Simone

 

Altri post/risorse correlate: