Windows Server 2008 R2 e Windows 7 hanno introdotto interessanti novità per la creazione di infrastrutture VDI basate su tecnologia Microsoft (altre ne arriveranno con il Service Pack 1).

In particolare, oltre alle novità nel protocollo RDP, Hyper-V R2 e Remote Desktop Services diventano gli strumenti abilitanti per la costruzione e l'accesso alle architetture VDI.

RDS fornisce infatti i servizi di brokering per l'accesso sia a sessioni teminalizzate classiche (le vecchie sessioni Terminal Service, ora sessioni RDS) sia a macchine virtuali con sistemi operativi client.

Sempre via RDS è posi possibile creare e gestire pool di macchine virtuali o l'assegnazione 1:1 di macchine virtuali a specifici utenti.

L'accesso alle macchine virtuali (in pool o assegnate) può poi essere effettuato attraverso un portale web grazie a RD Gateway, uno dei servizi resi disponibili da RDS.

Da qualche giorno sono disponibili le guide per la costruzione passo passo di un'infrastruttura VDI:

Assolutamente da leggere per chi desidera implementare una soluzione VDI.

Vi ricordo inoltre che dal 1 luglio saranno attive importanti novità anche dal punto di vista del licensing per le infrastrutture VDI.

Qui sotto potete invece trovare alcuni webcast sull'argomento, direttamente da BEIT.

Buona giornata a tutti.

Giorgio