System Center Virtual Machine Manager 2008 R2 è in RTM (Release To Manifacturing), questo significa che ha concluso il suo ciclo di sviluppo e in breve tempo sarà disponible per l’utilizzo in produzione. La data prevista per la disponibilità generale è: 1 Ottobre 2009.

Queste le importanti le novità introdotte:

  • Supporto di Hyper-V v2, presente in Windows Server 2008 R2 e in Microsoft Hyper-V Server 2008 R2.
    Continuano ad essere gestibili Microsoft Virtual Server 2005, Hyper-V v1 (presente in Windows Server 2008 e Microsoft Hyper-V Server 2008) e VMWare Infrastructure 3
  • Storage Quick Migration: possibilità di spostare i VHD delle macchine virtuali tra storage diversi con brevi (nell’ordine delle decine di secondi) interruzioni di servizio
  • Rapid VM provisioning
    Consente la creazione rapida di VM senza la necessità di copiare VHD attraverso la rete. E’ possibile usare tecnologie di storage come Snap Cloning per clonare i VHD e quindi creare velocemente le VM
  • Verifica della compatibilità degli host
    Consente di verificare le funzioni di CPU e la versione di enlightment prima di eseguire la migrazione di una VM. Questa funzione complementa la funzione Hyper-V Processor Compatibility Mode
  • Accodamento di Live Migration
    Consente di implememtare migrazioni Live multiple di VM tra un host di virtualizzazione e un secondo in un cluster. VMM verifica se è già in corso una migrazione di VM tra due specifici nodi del cluster e se è questo accoda la nuova migrazione e la avvia automaticamente al termine della precedente
  • Supporto per Clustered File System di terze parti
    Consente l’uso di CFS di altri produttori che implementino funzioni simili a quelle di CSV. Questo consente di implementare scenari simili a CSV anche su Windows Server 2008
  • Supporto per risorse disco custom
    Abilità il supporto per il Veritas Volume Manager riconoscendo i dischi Veritas Volume Manager come un disco clusterizzato

A queste importanti novità si deve aggiungere la possibilità di gestire anche infrastrutture VMWare vSphere 4 in modo paritetico rispetto a quanto possibile fare con VMWare Infratructure 3, dimostrando ancora un volta come l’interoperabilità sia un elemento guida importante nello sviluppo dei prodotti Microsoft.

Chi desidera può scaricare una versione di valutazione (180 giorni) di System Center Virtual Machine Manager 2008 R2

Io affronterò questo argomento alla Microsoft Virtualization Conference 2009 nella sessione Deep dive on Hyper-V resource management and provisioning.

Buona serata a tutti.

Giorgio