Articolo originale pubblicato mercoledì 22 febbraio 2012

Il secondo aggiornamento di SharePoint Online (SPO) dopo il lancio di Office 365 (O365) comincia a essere implementato in tutto il mondo. Vogliamo perciò condividere con voi le informazioni relative alle nuove funzionalità che saranno disponibili con questo aggiornamento di servizio.

Facilità di utilizzo per le aziende

SharePoint Online inizialmente è stato progettato con un ambito tale da garantire la scalabilità per i clienti con meno di 20.000 voci di Active Directory (più specificamente, oggetti utente). Questo aggiornamento di servizio consente ai clienti aventi fino a 500.000 oggetti utente di effettuare il provisioning di SharePoint Online. I clienti di qualsiasi dimensione possono quindi cominciare facilmente a utilizzare SharePoint Online e in futuro è possibile prevedere persino un ulteriore innalzamento dei limiti per la scalabilità.
Per ulteriori informazioni sul modo in cui SharePoint Online è in grado di soddisfare le esigenze delle aziende, è possibile vedere la Guida alla pianificazione di SharePoint Online per Office 365 per aziende. È inoltre disponibile una Guida alla pianificazione di SharePoint Online per Office 365 per professionisti e piccole imprese.

Miglioramenti del Cestino

L'attività di un'azienda è fatta di difficoltà ed errori e questi problemi a volte possono realmente rallentare la produttività. SharePoint Online ora offre numerosi livelli di ripristino indipendentemente dal tipo di elemento che viene eliminato. Più in dettaglio, i clienti aziendali ora possono ripristinare intere raccolte siti, oltre a siti, documenti, elenchi ed elementi di elenchi.
Questa nuova funzionalità è disponibile nell'interfaccia di amministrazione di SharePoint Online. Dopo l'installazione dell'aggiornamento, verrà visualizzato un nuovo pulsante relativo al Cestino che consente di ripristinare autonomamente i dati, incluse intere raccolte siti, in pochi minuti con qualche clic del mouse.
Per ulteriori informazioni su come ripristinare intere raccolte siti di SharePoint Online, vedere l'articolo su questo argomento nel Centro Risorse di supporto di SharePoint Online.

Estensione della condivisione esterna

I giorni in cui gli invitati esterni dovevano utilizzare uno specifico indirizzo di posta elettronica basato sul dominio sono finiti. Gli utenti esterni ora possono invece utilizzare il loro indirizzo di posta elettronica aziendale per effettuare l'autenticazione quando vengono invitati in una raccolta siti di un cliente di Office 365. Il funzionamento è semplice. Gli utenti esterni associano il loro indirizzo di posta elettronica aziendale, ad esempio utente@contoso.com, al sistema Windows LiveID. I clienti di Office 365 quindi invitano i partner e i clienti ai propri siti di condivisione esterna utilizzando il il loro account di posta elettronica principale. Se tale indirizzo è stato associato al sistema LiveID, l'utente esterno potrà eseguire l'accesso con il suo nome utente principale e la password associata.
Per associare un nome utente di posta elettronica aziendale al sistema LiveID, accedere alla pagina Web all'indirizzo https://idsignup.live.com, selezionare l'opzione per l'utilizzo dell'indirizzo di posta elettronica esistente e seguire le istruzioni visualizzate.
È possibile trovare ulteriori informazioni su come utilizzare la condivisione esterna in Office 365 per le piccole aziende oppure in Office 365 per le grandi aziende.

PDF

Gli utenti di Office 365 desideravano un'esperienza più soddisfacente, connessa e controllata per l'utilizzo dei file PDF all'interno delle raccolte documenti di SharePoint Online. Grazie ai vostri commenti e ai pareri espressi nei forum della Community, i file PDF ora si apriranno direttamente in Adobe Reader senza che sia necessario prima effettuarne il download. Il file PDF rimane connesso e archiviato nella raccolta documenti di SharePoint Online mentre viene visualizzato e modificato. È persino possibile estrarlo come gli altri documenti di Office.
Dopo l'aggiornamento dell'ambiente SharePoint Online, gli utenti dovranno avere installata l'ultima versione di Adobe Reader (10.1.2), disponibile nella pagina Web all'indirizzo seguente: http://get.adobe.com/reader/ 
 
Tutte le nuove funzionalità e le modifiche saranno inoltre incluse nella descrizione del servizio SharePoint Online.
 
Il nostro obiettivo è quello di perseguire continuamente l'innovazione per consentire la collaborazione ovunque, con chiunque e su qualunque dispositivo. Speriamo che possiate apprezzare queste nuove funzionalità. E se ancora non utilizzate SharePoint Online, provatelo ora senza rischi per 30 giorni!
Grazie per l'attenzione,
Il team SharePoint

Questo è un post di blog localizzato. L'articolo originale è disponibile in SharePoint Online: Service Update.