Articolo originale pubblicato venerdì 16 dicembre 2011

Abbiamo ricevuto alcune domande relative alla distribuzione di un dizionario personalizzato in un'organizzazione. A tale scopo, gli amministratori possono adottare l'approccio seguente:

  • Creare uno script di Visual Basic per copiare il file del dizionario personalizzato nel computer locale.
  • Aggiornare le impostazioni del Registro di sistema per l'utilizzo del dizionario personalizzato.
  • Eseguire lo script di Visual Basic come parte di uno script di accesso.

Nella sezione seguente vengono elencate le chiavi del Registro di sistema da aggiornare per utilizzare il nuovo dizionario personalizzato, ad esempio NewCustom.dic. A tal fine, utilizzare l'editor del Registro di sistema, regedit.exe. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di regedit, vedere Configurare il Registro di sistema.

Mediante questo approccio il file del dizionario personalizzato viene impostato come predefinito e configurato come abilitato. Il file NewCustom.dic viene specificato come secondo dizionario e impostato come abilitato. Viene inoltre rimosso il tag delle impostazioni cultura affinché venga applicato a tutte le lingue.

È necessario aggiungere o aggiornare le seguenti chiavi e i seguenti valori del Registro di sistema:

  • "HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Shared Tools\Proofing Tools\1.0\Custom Dictionaries" /v "1" /t REG_SZ /d CUSTOM.DIC /f
  • "HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Shared Tools\Proofing Tools\1.0\Custom Dictionaries" /v "1_state" /t REG_BINARY /d 01000000 /f
  • "HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Shared Tools\Proofing Tools\1.0\Custom Dictionaries" /v "2" /t REG_SZ /d NewCustom.dic /f
  • "HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Shared Tools\Proofing Tools\1.0\Custom Dictionaries" /v "2_state" /t REG_BINARY /d 01000000 /f

È necessario eliminare la seguente chiave del Registro di sistema, se esistente:

  • "HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Shared Tools\Proofing Tools\1.0\Custom Dictionaries" /v "2_culturetag" /f

Per distribuire lo script di accesso a tutti gli utenti, gli amministratori possono utilizzare Criteri di gruppo per assegnare uno script di accesso dell'utente. Per informazioni sull'utilizzo di Console Gestione Criteri di gruppo e degli script di accesso utenti, vedere le risorse seguenti:


In alternativa, gli amministratori che hanno distribuito Office 2010 possono utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per aggiungere il file del dizionario personalizzato e i valori del Registro di sistema. Lo Strumento di personalizzazione di Office può essere utilizzato per gestire un'installazione di Office 2010. Si noti che sono disponibili due versioni dello Strumento di personalizzazione di Office in Office 2010, rispettivamente per le versioni di Office 2010 a 32 bit e a 64 bit. Lo Strumento di personalizzazione di Office è disponibile solo nelle versioni con contratto multilicenza di Office 2010 e Office System 2007. Per determinare se un'installazione di Office 2010 è una versione con contratto multilicenza, controllare se è presente una cartella denominata Admin nel disco di installazione di Office 2010. Se la cartella Admin è presente, si tratta di una versione con contratto multilicenza.

Per utilizzare questo metodo, gli amministratori devono eseguire le attività seguenti:

  • Eseguire lo Strumento di personalizzazione di Office e utilizzare l'opzione Aggiungi file (Add files) nella sezione Contenuto aggiuntivo (Additional content) per aggiungere il file del dizionario personalizzato.
  • Utilizzare l'opzione Aggiungi voci del Registro di sistema (Add registry entries) e fare clic su Aggiungi (Add) per aggiungere le chiavi del Registro di sistema.
  • Utilizzare l'opzione Rimuovi voci del Registro di sistema (Remove registry entries) e fare clic su Rimuovi (Remove) per rimuovere una chiave del Registro di sistema.
  • Al termine delle modifiche, salvare il file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp.
  • Distribuire il file msp di personalizzazione.

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dello Strumento di personalizzazione di Office, vedere le risorse seguenti:

Questo è un post di blog localizzato. Consultate l'articolo originale: Deploying a custom dictionary