Articolo originale pubblicato venerdì 17 giugno 2011

Dopo i post Sequenziazione di Office 2010 per App-V - Parte 1, Parte 2 e Parte 3, Matt e Jason di 43Tc continuano a condividere con noi le esperienze fatte nella pratica con Office 2010 e App-V e a fornirci istruzioni sulla sequenziazione di Office per App-V. Nella Parte 4 tratteremo la preparazione e la distribuzione del pacchetto App-V di Office 2010.

Preparazione dei client per la ricezione del pacchetto di Office 2010

Per consentire al proxy di attivazione e ai proxy aggiuntivi di interagire con i componenti del sistema operativo locale, è necessario installare e configurare Microsoft Office 2010 Deployment Kit for App-V nel client. In questa sezione verrà illustrata la procedura necessaria per installare Deployment Kit nei client.

È consigliabile eseguire le operazioni descritte in questa sezione manualmente prima in un PC client per acquisire familiarità con la procedura.

In un ambiente di produzione è probabile che, sulla base di queste istruzioni, si decida di creare un pacchetto di distribuzione per automatizzare la distribuzione in tutti i client utilizzando la propria soluzione di distribuzione preferita per le applicazioni fisiche (non virtualizzate).

Nota: questi due comandi di installazione devono essere eseguiti separatamente, ovvero non possono essere utilizzati in un'unica riga di comando. Office 2010 Deployment Kit verrà pertanto installato due volte, una per la gestione delle licenze e una seconda per registrare i feature proxy. Questo significa che, a seconda della soluzione ESD in uso, potrebbe essere necessario creare due pacchetti distinti per la distribuzione nei client di produzione.

Sarà inoltre necessario disporre nel client del GUID di pacchetto copiato dal sequencer nella Parte 3. È consigliabile tenerlo negli Appunti per poi utilizzarlo nel corso della seconda installazione.

  • Copiare innanzitutto la cartella in cui sono contenuti i file di installazione di Office 2010 Deployment Kit (ad esempio, C:\Office2010DK_x86) dal computer di sequenziazione al client.

    OPPURE

    Se si sta eseguendo la distribuzione in un client a 64 bit, è necessario installare la versione a 64 bit di Office 2010 Deployment Kit for App-V.

  • Aprire quindi un prompt dei comandi con privilegi elevati facendo clic sul pulsante Start e digitando cmd nella riga di ricerca. In Programmi fare quindi clic con il pulsante destro del mouse su cmd.exe e scegliere Esegui come amministratore.

    Al prompt dei comandi digitare un comando per passare alla cartella in cui sono contenuti i file di installazione di Office 2010 Deployment Kit (ad esempio, cd C:\Office2010DK_x86).

    Nota: la scelta di utilizzare il server di gestione delle chiavi oppure un codice Product Key per attivazione multipla deve corrispondere alla scelta effettuata durante la sequenziazione. Per i comandi seguenti viene applicata la distinzione tra MAiuscoLE e MinUSCole e non si ottiene un riscontro immediato in caso di errori di immissione durante questi passaggi. È pertanto consigliabile copiare e incollare la sintassi della riga di comando della Parte 2.

  • Prima installazione - Installare Deployment Kit per la gestione delle licenze.

    Per la gestione delle licenze con il server di gestione delle chiavi, eseguire il comando seguente:

    msiexec /i OffVirt.msi PROPLUS=1

    Nota: se si utilizza Office 2010 Standard, sostituire PROPLUS=1 con STANDARD=1.

    OPPURE

    Per la gestione delle licenze con un codice Product Key per attivazione multipla, eseguire il comando seguente:

    msiexec /i OffVirt.msi PIDKEYS=XXXXX-XXXXX-XXXXX-XXXXX USEROPERATIONS=1

    Nota: immettere il proprio codice Product Key al posto delle xxxxx.

  • Seconda installazione - Installare Deployment Kit per registrare i feature proxy.

    Eseguire il comando seguente, non troppo facile da ricordare:

    msiexec /i c:\OffVirt.msi ADDDEFAULT=Click2runOneNoteProxy,Click2runOutlookProxies,Click2runWDSProxy,Click2runOWSSuppProxies PACKAGEGUID={XXXXXXXX-XXXX-XXXX-XXXX-XXXXXXXXXXXX} PACKAGEVERSION=14 OUTLOOKNAME="Microsoft Outlook 2010" ONENOTENAME="Microsoft OneNote 2010" MAPISERVER="Microsoft Virtual Office Simple Mapi Proxy Server" VIRTUALSEARCHHOST="Search MAPI Protocol Handler Host" MLCFG32CPL="Windows Control Panel" OWSSUPPServer="Microsoft SharePoint Client Support Manager"

    IMPORTANTE: sostituire le XXXX tra le parentesi graffe di PACKAGEGUID= nel comando sopra riportato con il valore di GUID di pacchetto salvato in precedenza nella Parte 3.

    Nota: questo comando è un'unica stringa molto lunga e non deve essere combinato con il comando di installazione originale.

Nota aggiuntiva: se si commette un errore nelle righe di comando sopra riportate, non è possibile rieseguire semplicemente il comando. È infatti necessario disinstallare e quindi reinstallare Deployment Kit. È per questo motivo che è consigliabile copiare e incollare, se possibile.

Distribuzione

Si è ora pronti per distribuire il pacchetto di applicazioni virtuali di Office 2010 nel client. Il processo varia a seconda che si utilizzi SCCM, un'infrastruttura completa App-V o la modalità autonoma per distribuire le applicazioni virtuali.

Le istruzioni specifiche per distribuire applicazioni virtuali con questi metodi diversi sono già contenute in altri documenti, pertanto non verranno ripetute qui.

Di seguito sono riportati collegamenti che consentono di accedere a documentazione utile per imparare a distribuire applicazioni virtuali.

I documenti sono disponibili sul sito Microsoft TechNet all'indirizzo http://technet.microsoft.com/en-us/appvirtualization/cc843994.aspx.

Per la distribuzione mediante System Center Configuration Manager, leggere il documento sulla gestione delle applicazioni virtuali con Microsoft Application Virtualization 4.6 e System Center Configuration Manager 2007 R2.

Flusso del processo generale:

  • Creare uno o più pacchetti di applicazioni virtuali di SCCM per Office 2010 Deployment Kit for App-V.
  • Effettuare la copia nel punto di distribuzione.
  • Creare un pacchetto di applicazioni virtuali di SCCM per la sequenza di Office 2010.
  • Effettuare la copia nel punto di distribuzione.
  • Creare la sequenza delle attività di SCCM:
  • 1a - Consente di pubblicare il pacchetto di Office 2010 Deployment Kit per la gestione delle licenze.
  • 2a - Consente di pubblicare il pacchetto di Office 2010 Deployment Kit per i feature proxy.
  • 3a - Consente di pubblicare il pacchetto della sequenza di Office 2010.
  • Inviare l'annuncio relativo alla sequenza delle attività alle raccolte di SCCM basate su computer.

Per la distribuzione con un'infrastruttura completa App-V, leggere la Guida per un'esecuzione di prova di Microsoft Application Virtualization versione 4.6.

Flusso del processo generale:

  • Pubblicare il pacchetto o i pacchetti di Office 2010 Deployment Kit for App-V creati in precedenza nei client mediante la soluzione ESD scelta.
  • Pubblicare la sequenza di Office 2010 nel server di gestione App-V.

    Se si desidera utilizzare la funzionalità di stampa in OneNote:

  1. Eseguire il comando seguente:

SFTMIME ADD PACKAGE:"Office2010_x86" /MANIFEST \\\\indirizzo.server.gestione.app-v.qui\content\Office2010_x86\Office2010_x86.manifest.xml /GLOBAL

Nota: a scopo di testing, è possibile eseguire manualmente la riga di comando sopra riportata invece di creare un pacchetto o uno script di avvio.

  1. Pubblicare il pacchetto precedente nei client.
  2. Gli utenti dovranno avviare OneNote una volta prima che la stampa in OneNote possa funzionare.

Si conclude così la guida per la creazione del primo pacchetto virtuale di 2010. Il risultato del lavoro svolto è un pacchetto di Office 2010 con funzionalità complete che si integra con il sistema operativo locale, garantendo la migliore esperienza possibile con la virtualizzazione delle applicazioni e Office.

Questo è un post di blog localizzato. L'articolo originale è disponibile in Sequencing Office 2010 for App-V, Part 4 – Getting it to your users.