Domande frequenti su OMPM, OEAT e OCCI

In questo blog e nei forum riceviamo continuamente domande sugli strumenti per la compatibilità di Office 2010. Abbiamo raccolto quelle che ci vengono poste più di frequente, seguite dalle relative risposte.

Se non avete familiarità con gli strumenti per la compatibilità, nel Centro Risorse dedicato alla compatibilità potete trovare collegamenti a download, documentazione e molto altro. Poiché i nomi degli strumenti sono piuttosto lunghi, in questo post verranno utilizzati i relativi acronimi:

  • OMPM (Office Migration Planning Manager, Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office)
  • OEAT (Office Environment Assessment Tool)
  • OCCI (Office Code Compatibility Inspector)

Se desiderate porre una domanda su questi strumenti, potete inviarla come commento a questo post oppure nel forum di TechNet dedicato alla compatibilità delle applicazioni di Office 2010.

Domande sulla migrazione

D. È possibile utilizzare le versioni 2010 di OMPM e OCCI per eseguire la migrazione a Office System 2007?

R. I miglioramenti apportati a OMPM e OCCI sono stati espressamente progettati per supportare la distribuzione di Office 2010. Non è pertanto consigliabile utilizzare questi strumenti nell'ambito di una migrazione a Office System 2007.

D. È possibile utilizzare OMPM per eseguire la migrazione da Office System 2007 a Office 2010?

R. OMPM include una funzione di analisi delle macro VBA per i file di tipo docm, xlsm e pptm di Office 2007, ma lo strumento Office File Converter (OFC) non include una funzionalità per la conversione dalla versione 2007 alla versione 2010, perché entrambe le versioni di Office utilizzano il formato OpenXML. 

Confronto tra i diversi strumenti per la compatibilità di Office 2010

D. Perché OMPM rileva molti più problemi relativi a VBA rispetto a OCCI?

R. Durante l'esecuzione di OMPM i confronti vengono estesi all'intero modello a oggetti di Office (tutte le applicazioni), anziché limitarsi agli oggetti referenziati in un progetto di documento. Possono pertanto essere presenti più falsi positivi. OMPM è progettato per generare un elenco di documenti che potrebbe essere necessario correggere tramite OCCI. Si utilizza OMPM per trovare un elenco più completo dei documenti che potrebbero richiedere correzioni e quindi si esegue OCCI per restringere l'elenco a un gruppo più definito. Potete trovare ulteriori informazioni su questo problema in un post di blog recente.

Domande su OMPM

D. OMPM consente di convertire i database di Access oppure i file OFT o PST di Outlook?

R. No. La funzionalità Office File Converter (OFC) di OMPM non è in grado di convertire database di Access, file OFT o file PST. L'elenco completo dei file che è possibile convertire è disponibile nell'Office Resource Kit su TechNet.

D. Perché l'analisi di una condivisione di file con OMPM richiede tanto tempo?

R. OMPM analizza ogni singolo documento per rilevare problemi di compatibilità noti, e questo richiede molto tempo. Se si attiva lo strumento di analisi VBA in offscan.ini, l'analisi richiederà ancora più tempo. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per velocizzare l'analisi:

  • Distribuire lo strumento di analisi ai singoli client ed eseguirlo localmente, anziché in rete. Questo strumento può essere utilizzato anche nei client in cui non è installato Office 2010.
  • Eseguire OMPM dallo stesso switch di rete del server in questione. L'esecuzione di OMPM attraverso una rete WAN o una connessione lenta richiede molto più tempo.
  • Limitare il numero dei documenti da analizzare restringendo l'intervallo di date dei documenti analizzati.

Domande su OEAT

D. Perché nell'elenco dei fornitori compare solo una piccola parte (o nessuno) dei componenti aggiuntivi utilizzati?

R. In TechNet è disponibile un sito in cui i fornitori di componenti aggiuntivi possono registrare i propri prodotti e aggiornare le informazioni sulle versioni supportate in Office 2010. L'elenco dei componenti aggiuntivi riconosciuti si espande a mano a mano che i fornitori segnalano la compatibilità.

D. Ho abilitato l'analisi passiva, ma l'operazione non riesce e nel file errors.log compare il messaggio "SCAN: Error setting up passive scan. Some or all identity references could not be translated."

R. Questo messaggio di errore viene visualizzato nei computer client che eseguono versioni localizzate di Windows in cui i nomi dei gruppi di sicurezza non sono in inglese. L'errore si verifica perché in OEAT è presente una dipendenza specificata a livello di codice (hard-coded) dal nome inglese del gruppo Everyone. Nei client che utilizzano una versione in lingua diversa dall'inglese, il nome del gruppo Everyone potrebbe essere localizzato nella lingua specifica del client. In tali client l'analisi passiva non riesce.

Come soluzione alternativa, è possibile creare un gruppo locale di nome Everyone e quindi aggiungervi la versione localizzata di tale gruppo.

Domande su OCCI

D. È possibile eseguire automaticamente OCCI, senza richiedere alcuna interazione con l'utente? È possibile utilizzare OCCI per analizzare più documenti contemporaneamente?

R. Non è possibile eseguire OCCI senza richiedere alcuna interazione con l'utente, né utilizzare questo strumento per analizzare più documenti contemporaneamente. L'unico strumento Microsoft in grado di eseguire l'analisi delle macro in massa è OMPM.

D. Ho configurato Office in modo da eseguire solo componenti aggiuntivi firmati. Quando questa impostazione è abilitata, OCCI non viene avviato. Cosa posso fare affinché il sistema consideri attendibile l'editore?

R. Questo è un problema noto. Il programma di installazione di OCCI non è stato firmato correttamente e pertanto risulta provenire da un editore sconosciuto. Se i Criteri di gruppo sono configurati in modo da richiedere che i componenti aggiuntivi dell'applicazione siano firmati da un editore attendibile, è necessario disabilitare questa impostazione.

D. Il report generato da OCCI è abbastanza esaustivo da consentire allo sviluppatore di apportare al codice le modifiche necessarie per risolvere i problemi segnalati senza eseguire ulteriori test sulle applicazioni VBA?

R. OCCI è progettato per fornire indicazioni per la risoluzione dei problemi, non per risolvere i problemi automaticamente. È consigliabile eseguire il testing delle applicazioni come di consueto. Quando si verifica un errore, è possibile utilizzare i commenti generati da OCCI per individuare l'area problematica dell'applicazione.

D. Perché i collegamenti inclusi nei risultati di OCCI rimandano alla documentazione generica sul modello a oggetti di Office?

R. Questo strumento è stato progettato in modo da fare riferimento alla documentazione di MSDN relativa alle modifiche apportate al modello a oggetti. Tali argomenti vengono monitorati da Microsoft, al fine di offrire indicazioni più specifiche per gli argomenti consultati con maggiore frequenza. Potete aiutarci a migliorare gli strumenti semplicemente utilizzandoli e servendovi dei collegamenti forniti.

 

Questo è un post di blog localizzato. Consultate l'articolo originale: OMPM, OEAT, and OCCI frequently asked questions