Microsoft PMI Blog

Il blog del portale Microsoft per le Pmi

Browse by Tags

Related Posts
  • Blog Post: Comunicatori a galla

    Le regole per non affogare tra gli errori di Marco A. Capisani    Annegare in un bicchier d'acqua non è un rischio così remoto per un comunicatore. Perché «le parole vanno più lontano di quanto si pensi. La comunicazione può sembrare a tratti un'attività semplice e lineare, facile e alla portata...
  • Blog Post: Ricerca Cuoa sul fenomeno web 2.0: l'accesso ripagato con idee creative

    Di Pietro Scardillo Il social network più conosciuto e più utilizzato dalle aziende è Facebook, seguito da LinkedIn, da Youtube e da Twitter, ma insieme, pur nelle loro rispettive caratteristiche, possono rappresentare un sistema articolato e completo di canali di comunicazione. Infatti, Facebook si...
  • Blog Post: Green job e web 2.0 alla ribalta nel 2011

    Le stime occupazionali di Infojobs.it Settore green e web 2.0 in primo piano nel 2011. Saranno questi i due ambiti lavorativi in espansione nel 2011. Tra le figure professionali più richieste Infojobs.it segnala gli energy manager, gli ingegneri ambientali, i tecnici e i progettisti per impianti fotovoltaici...
  • Blog Post: E adesso Twitter cinguetta prodotti e aziende da seguire

    Dopo i Promoted Tweets, su Twitter arriveranno anche i «Promoted Accounts» che suggeriranno agli utenti quali prodotti e aziende seguire: la novità è stata annunciata dal sito di micro-blogging nel corso della Iab advertising conference a New York. Dopo la caduta del tabù sulla pubblicità, all'inizio...
  • Blog Post: Twitter, cresce la febbre tra i legali

    Di Chiara Albanese Il social network viene scelto perché dà visibilità gratuita Il nome deriva dal nome inglese «tweet», cinguettio, e il simbolo dell'uccellino rappresenta il modo di comunicare del social network: frequente ma molto breve. Twitter è l'ultimo fenomeno in tema di social media e dopo Facebook...
  • Blog Post: Due le opzioni per lasciare il social network

    Chi pensa di potersi cancellare facilmente dal social network più famoso e utilizzato al mondo (circa 400 milioni di utenti a febbraio) deve ricredersi. Perché uscire da Facebook potrebbe essere più macchinoso del previsto. Ci sono due modi: uno automatico, ma meno «definitivo» e l'altro manuale, ma...