Con recente sentenza, la Suprema Corte ha stabilito la legittimità delle verifiche fiscali anche in caso di mancato rispetto del contraddittorio (Sentenza Corte Cassazione del 16 febbraio 2010, n. 3569).
Nel caso in cui, infatti, durante l'ispezione gli agenti della Guardia di Finanza non provvedano a contestare al contribuente le violazioni rilevate, il conseguente accertamento fiscale è comunque regolare.
Per la Suprema Corte, l'attività investigativa delle forze armate durante l'ispezione fiscale "ha natura amministrativa e non risulta retta dal principio del contraddittorio, proprio invece del procedimento giurisdizionale".

Avv. Matteo Sances
www.studiolegalesances.it