BBDO e Microsoft Advertising  hanno collaborato con IPSOS ad un’indagine condotta su 1500 consumatori in diversi paesi. La ricerca si è avvalsa di una differente metodologia, volta ad analizzare come I consumatori restano connessi  ai diversi schermi usati quotidianamente e quali sono gli impatti a livello emotivo.

Come indicato sul blog di Microsoft Advertising (che vi consiglio di consultare per avere maggiori ragguagli sulla ricerca nonchè dettagli sul Cannes Lions International Festival of Creativity) sono stati utilizzati gli archetpi di Jung per inquadrare diverse personalita’ a seconda del device utilizzato. Lo studio mette in evidenza differenze/somiglianze per fornire agli investitori pubblicitari alcuni spunti per realizzare campagne efficaci e  targettizzate. Ne risulta che:

- La TV e’ un vecchio ed affidabile amico che siede passivamente e tranquillamente nelle nostre case

- Il PC e’ un fratello maggiore, qualcuno da cui imparare e a cui dimostrare cio’ che si sa fare. E’ uno strumento con un maggior grado di fiducia rispetto alla TV, soprattutto per i giovani, perche’ possono controllare e scegliere il contenuto.

- Il Cellulare  è il “nuovo amante”, il device più personale e qualcosa degli utenti sentono molto vicino e che vogliono con sè in ogni momento.  È un rapporto che è solo agli esordi  e, come tale, attraversa tutte le fasce d'età e aree geografiche.

Inoltre si evince chiaramente che il messaggio pubblicitario deve essere modulato in modo differente a seconda del device attraverso cui viene veicolatto . I messaggi devono essere rilevanti, utili e significativi ma nel contempo, capaci di sorprendere e non invadenti,

Simon Bond, Chief Marketing Officer di BBDO Nord America e co-presenter della ricerca al Festival di Cannes ha chiaramente detto che   "alcuni pubblicitari sono molto bravi nel realizzare campagne su un singolo schermo, nessuno ha ancora compreso come utilizzarli tutti al massimo” e ha aggiunto che “…quando la pubblicità è ottimizzata per tutti questi schermi, si puo’ avere la possibilita’ di raggiungere il prossimo miliardo di consumatori,….”.

Stay tuned…seguici su Microsoft Advertising