Conosco Gianugo da qualche anno e da sempre ho apprezzato la sua passione per la tecnologia e la sua grande conoscenza delle piattaforme open source.  Nel 2008, durante il lungo e articolato percorso di standardizzazione ISO del formato OpenXML, abbiamo maturato l’occasione di collaborazione più significativa, con il progetto di librerie Java per Open XML (progetto Apache POI – Java API per Documenti Microsoft). Mi ha sempre colpito la sua capacità di andare oltre gli schieramenti e di vedere dove sono le vere opportunità di sviluppo della tecnologia e le risposte ai bisogni degli utenti in tutto il mondo attraverso le attività di collaborazione e la focalizzazione alla interoperabilità.

L’attuale Openness di Microsoft, ovvero la posizione rispetto al mondo e all’ecosistema open source e l’impegno in tema di interoperabilità, che caratterizza tutti i nostri prodotti principali e la nostra proposta per il cloud, e’ figlia di un percorso nel quale anche i contributi del confronto e delle collaborazioni con Gianugo sono stati rilevanti.

clip_image002

Di conseguenza non posso che essere estremamente felice di annunciare che Gianugo Rebellini si e’ unito alla squadra Microsoft del team di Interoperabilità guidato da Jean Paoli. Nel suo nuovo ruolo, nel quartiere generale di Redmond, Gianugo si occuperà delle comunità Open Source a livello mondiale. Grazie alla sua grande esperienza, Gianugo lavorerà per rafforzare la capacità di Microsoft di individuaree porre in essere  le possibili sinergie e collaborazioni con comunità open source, a tutto vantaggio dell’interoperabilità tra sistemi tra loro eterogenei, quali rappresentati nella maggior parte dei centri dati, piccoli o grandi che siano.

Un grande benvenuto a Gianugo, del quale spero presto di ospitare un’intervista su MClips.