La diiffusione degli strumenti del Web 2.0, dei Social Network e delle applicazioni di Instant Messaging è ormai estesa anche in azienda a supporto delle attività quotidiane.

Queste soluzioni offrono enormi vantaggi in termini di velocità di comunicazione, immediatezza, aumento della produttività dei dipendenti, ma hanno anche dei risvolti che possono a volta diventare problematici per le organizzazioni di piccole e medie dimensioni, soprattutto ora che norme e regolamenti precisi del Garante della Privacy definiscono il loro utilizzo.  

Ci si pone allora il quesito: come conciliare la pervasività di strumenti IT strategici per il business senza violare norme sulla sicurezza e sulla privacy ?

Come aiutare le aziende di piccole e medie dimensioni nel favorire la diffusione di sistemi IT e strumenti tecnologici di uso comune per svolgere il business e allo stesso tempo adempiere a diritti e doveri da parte di imprenditori e dei propri dipendenti?

Qui da noi ci stiamo prodigando nel supportare le aziende quando si tratta di innovazioni tecnologiche che abilitano riduzioni di costi, aumento di produttività e identificazione delle opportunità di mercato. Oggi vogliamo estendere il nostro supporto e coinvolgimento verso le aziende per aiutarle ad allinearsi con quanto predisposto dalla normativa sulla privacy, e dai provvedimenti del Garante per la protezione dei dati personali che definiscono le linee guida da seguire nella gestione delle risorse informatiche e dei relativi dati. Ne parla già Repubblica.it http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/tecnologia/diritti-web/garante-amministratori/garante-amministratori.html?ref=hpspr1

Per questo abbiamo pensato ad una nuova campagna - che prende il nome di MxP (Microsoft per la Privacy) - per sensibilizzare e supportare le aziende italiane circa queste tematiche, attraverso strumenti e documentazione gratuiti semplificando l'approccio a queste problematiche con due tipologie di controlli: tecnologici e di processo.

Il portale MxP, a detta di molti amici, colleghi ed anche giornalisti interessati all'argomento, rappresenta un ottimo punto di partenza per comprendere ed affrontare le problematiche relative alla privacy ed alla sicurezza aziendale permettendo di convertire queste problematiche in opportunità grazie alla implicita innovazione che gli strumenti informatici possono abilitare.

Vi lascio al video realizzato al termine della conferenza stampa di stamane sull'argomento alla quale hanno preso parte l'Avvocato Valentina Frediani, consulente legale informatico e il Dott. Michele Tacchini, presidente della Malfatti & Tacchini, che han dato diretta testimonianza di quanto sia importante comprendere al meglio le implicazioni "legali" e gestire con particolare attenzione i dati ed i processi sensibili in azienda.


MxP from MClips on Vimeo.