APM è una delle funzionalità più innovative e utili inserite in System Center 2012 Operations Manager. Vista la vastità dell’argomento ho preferito spezzare l’argomento in più post in modo da non renderli troppo lunghi.

 

L’incremento della complessità delle applicazioni e la loro distribuzione su un’infrastruttura altrettanto complessa rendono difficoltoso e dispendioso il monitoraggio delle performance, dell’affidabilità e la loro reportistica.

Con SCOM 2007R2 erano stati introdotti alcuni template e soluzioni atte a facilitare la misurazione delle performance, dell’affidabilità e il rispetto di livelli di servizio anche di applicazioni web complesse.

La principale limitazione di questo tipo di approccio consisteva nel certificare l’esistenza di un problema senza dare alcuna indicazione su dove questo fosse. Questo costringeva a sessioni di debug su macchine live oppure all’instrumentazione del codice dell’applicazione.

Purtroppo quest’ultima soluzione, sebbene tecnicamente corretta, si scontrava con le solite limitazioni di tempo e risorse dello sviluppo software. Raramente è possibile allocarne per creare e, soprattutto, manutenere l’instrumentazione del codice.

Con l’acquisizione di Avicode Microsoft intendeva proprio risolvere questo problema sfruttando la struttura della tecnologia .NET che era stata concepita come ambiente di runtime Managed (gestito).

In System Center 2012 Operations Manager la tecnologia di base di Avicode è stata incorporata all’interno di quella dello strumento di management, evitando la necessità di creare e manutenere due infrastrutture separate.

APM è quindi una nuova feature di OpsMgr 2012, pienamente integrata all’interno dell’infrastruttura di monitoraggio offrendo funzionalità di profiling applicativo sia lato server che client direttamente sulle applicazioni di produzione.

Il peso di APM sulle macchine di produzione è veramente molto basso, (max il 5% di CPU e 50-100MB per processo secondo applicazione) e l’infrastruttura permette di essere estremamente selettivi sul dove, cosa e quando profilare.

APM funziona esclusivamente su IIS7.0 su Windows Server 2008 e successivi. Funzionerà con IIS8 e Windows Server 2012 con la SP1.