Ciao a tutti!

Lo scorso 13 marzo 2013 Microsoft ha rilasciato un aggiornamento cumulativo per i due sistemi operativi Windows 7 e Windows server 2008 R2 che risolve diversi problemi noti e migliora le performance durante la fase di boot e logon.

La KB in questione è consultabile e scaricabile all’indirizzo http://support.microsoft.com/kb/2775511.

Le hotfix contenute nella KB migliorano le performance e l’affidabilità generale di computer basati su Windows 7 SP1 e Windows server 2008 R2; in particolare gli ambiti principali su cui l’aggiornamento apporta modifiche sono:

  • Componenti di Windows Client Remote File System, tra cui:
    • Web-based Distributed Authoring and Versioning (WebDAV)
    • DFSN client
    • Folder Redirection
    • Offline Files and Folders (CSC)
    • SMB client
    • Redirected Drive Buffering Subsystem (RDB)
    • Multiple UNC Provider (MUP)
  • Componenti del servizio SMB e del protocollo TCP.
  • Processamento delle Group Policy e preferenze delle Group Policy
  • Componenti WMI

Tutto ciò porta a un miglioramento delle performance, in particolare dei seguenti aspetti:

  • Migliore performance di rete
  • Minore uso di banda di rete e carico sui servizi offerti da Domain Controller
  • Minore utilizzo di CPU e migliore performance per la verifica del repository WMI

 

A chi è destinato questo aggiornamento?

L’enterprise hotfix rollup è destinato principalmente:

  • a coloro che vogliono migliorare l’affidabilità e le performance di client e server, basati sui sistemi operativi sopra citati, joinati ad un dominio;
  • a coloro i quali creano immagini per il deployment in ambito aziendale.

L’aggiornamento richiede di avere già installato il Service Pack 1 dei sistemi operativi Windows 7 e Windows server 2008 R2.

La KB2775511 è un Service Pack?

No, questo aggiornamento non è un Service Pack, ma questa KB è raccomandata da Microsoft e dovrebbe essere inserita nei piani di manutenzione e patching degli ambienti enterprise gestiti.

La KB2775511 contiene 90 aggiornamenti precedentemente rilasciati dopo il Service Pack 1 ed è adatta sia ad ambienti client che server.

E’ consigliata la distribuzione sia sui client che sui server della propria organizzazione, dato che in questo modo si riesce ad ottenere il massimo dei benefici offerti.

Consiglio, ovviamente, di effettuare il deployment di tale aggiornamento in un ambiente di test durante un periodo di monitoraggio appropriato, pratica che dovrebbe essere comune in ambienti enterprise, prima di effettuare l’aggiornamento di ambienti in produzione.

Note post-installazione dell’aggiornamento

L’installer del rollup package non abilita due aggiornamenti contenuti nello stesso.

Nell’articolo della KB (http://support.microsoft.com/kb/2775511) sotto la sezione “Registry information” sono riportate le istruzioni per abilitarli con alcune note a margine.

Consiglio di leggere attentamente il contenuto dell’articolo per intero in modo che tutto sia chiaro prima di procedere con la distribuzione e/o installazione.

Come ottenere la KB2775511

L’aggiornamento può essere scaricato semplicemente dal Microsoft Update Catalog e può essere distribuito tramite WSUS e SCCM, oltre che essere installato manualmente come singola hotfix.

L’update non è proposta in automatico da Windows Update.

Download manuale da Microsoft Update Catalog

Di seguito i semplici passi per scaricare la KB dal Microsoft Update Catalog manualmente:

  • Aprire il web browser e inserire l’URL http://catalog.update.microsoft.com/
  • Cliccare su “Install” se viene richiesta l’installazione dell’add-on “Microsoft Update Catalog”
    image
  • Nella casella di ricerca inserire la stringa “2775511” e cliccare su “Ricerca”
    image
  • Nell’elenco delle versioni della KB, cliccare su “Aggiungi” per selezionare i singoli aggiornamenti o “Aggiungi tutto”
    image
  • Cliccare su “visualizza carrello”
    image
  • Cliccare su “Download”
    image
  • Selezionare il percorso dove salvare i file e cliccare su “Continua”
    image
  • Attendere la conclusione del download
    image

    image
  • Nel path specificato in precedenza troveremo i file delle hotfix selezionate

Importare la hotfix in System Center Configuration Manager 2012 e WSUS

Alcune screenshot sotto riportate sono tratte da http://blogs.technet.com/b/michaelgriswold/archive/2013/03/13/kb2775511-deployment-for-the-sccm-admin.aspx

  • Sul central site/CAS Software Update Point, aprire l’admin console Windows Server Update Services
  • Nel panel di sinistra, aprire la voce “Updates” e nel menu contestuale, cliccare su “Import Updates…”; questo aprirà una pagina web del Microsoft Update Catalog
    image
  • Nella pagina cercare la stringa “2775511” e, una volta identificate le hotfix desiderate, selezionare la checkbox “Import directly into Windows Server Update Services”
    image
  • Cliccando su “Import”, inizierà il download
    image
  • Verificare che SCCM abbia l’impostazione “Updates” attivata per la sincronizzazione
  • Una volta che il download è completato, si può sincronizzare SCCM e, a questo punto, sarà possibile vedere gli aggiornamenti per il deployment come qualsiasi altro update.
    image


image

 

Link utili

Consiglio la lettura dei seguenti articoli, relativamente all’argomento trattato in questo post.

 

Avvertenza

Il sottoscritto non si assume alcuna responsabilità derivante dall’esecuzione di attività descritte nel presente articolo.
Il contenuto dell’articolo è puramente indicativo e le azioni descritte devono essere vagliate caso per caso.

Buona giornata!

Alessandro Caniglia
Support Engineer
Microsoft Enterprise Platform Support