Buongiorno a tutti, le novità di Windows Azure sono all’ordine del giorno.

La disponibilità di due nuove istanze di VMs infatti è stata annunciata proprio ieri, a pochissima distanza dall’annuncio della riduzione dei costi dello Storage.

Queste due nuove istanze sono state introdotte per rispondere a esigenze di complesse attività di calcolo e di rete: esse infatti sono caratterizzate da 8 core virtuali con 56 GB di RAM per l’istanza chiamata A8 e 16 core virtuali con 112 GB di RAM per l’istanza chiamata A9

Le due nuove istanze offrono inoltre una rete InfiniBand da 40 Gbit/s che include tecnologia di accesso diretto a memoria remota (RDMA, Remote Direct Memory Access) per la massima efficienza di applicazioni MPI (Message Passing Interface) parallele.
Essendo istanze molto complesse hanno un costo più alto rispetto alle altre, ma che comunque rimane competitivo sul mercato! Infatti la A8 avrà un costo orario di 1,8246€, mentre la A9 di 3,6491€.

Grazie a queste nuove istanze applicazioni cluster a prestazioni elevate, applicazioni che utilizzano modellazione, simulazione e analisi, nonché codifica video non avranno alcun problema di performance in Windows Azure.

E come sempre vi ricordo l’incredibile opportunità di provare Windows Azure gratuitamente per un mese, con ben 150 euro di credito a disposizione!

 

Buon lavoro,