E’ disponibile da pochi giorni la beta della release 8.0 del Microsoft Assessment and Planning (MAP) Toolkit.

MAP è uno strumento gratuito, parte dei Microsoft Solution Accelerators, pensato per aiutare i sistemisti nel processo di aggiornamento e di migrazione dei servizi di infrastruttura e dei client aziendali; consente di effettuare una mappatura completa dell’hardware e del software presenti e offre informazioni e suggerimenti basandosi su una serie di scenari.

Scelta scenari mappaturaGli strumenti di “inventory” inclusi in MAP – che lavorano in modalità “agentless” – consentono di mappare questi prodotti:

  • Windows 8, Windows 7, Windows Vista, Windows XP Professional;
  • Office 2010 e versioni precedenti;
  • Windows Server 2012, Windows Server 2008 R2, Windows Server 2008, Windows Server 2003 R2, Windows Server 2003;
  • Windows 2000 Professional, Windows 2000 Server;
  • Windows Internet Explorer 9 e versioni precedenti;
  • VMware vSphere, VMware vCenter, VMware ESX, VMware ESXi, VMware Server ;
  • Un sottoinsieme di distribuzioni Linux;
  • Applicazioni basate sullo stack LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP);
  • Installazioni SQL Server, MySQL, Oracle, Sybase;
  • Host Hyper-V;
  • Client Lync;
  • System Center Configuration Manager;
  • Forefront Endpoint Protection.

Una volta eseguita la mappatura del software e incrociata con quella dell’hardware, MAP fornisce consigli e suggerimenti sui percorsi di aggiornamento e migrazione consigliati, in base alle informazioni che sono state rilevate, con l’obiettivo di rendere più semplice ed economico il progesso di aggiornamento. Ad esempio, gli strumenti di analisi dell’hardware rilevano i device driver dei dispositivi presenti ed verificano la disponibilità di device driver aggiornati necessari ad esempio per la migrazione ad una nuova release del sistema operativo. E’ uno strumento utile quindi sia per chi lavora nell’IT di una azienda, sia per chi è un Consulente/Partner e ha la necessità di eseguire assessment e progetti di migrazione sui propri clienti.

MAP 8.0 Beta

Nella release 8 di MAP in particolare sono stati aggiunti una serie di nuovi scenari:

  • Deployment di Windows 8 e Windows Server 2012, con analisi delle caratteristiche hardware delle macchine e dei prerequisiti necessari per il deployment;
  • Strumenti per il dimensionamento di una infrastruttura Remote Desktop Services, intesa sia come deployment di macchine VDI che di sessioni;
  • Aggiornamento a SQL Server 2012;
  • Consolidamento di macchine Linux su Hyper-V;
  • Analisi delle possibilità di migrazione di workload ospitati su infrastruttura VMware su host Hyper-V;
  • Analisi dei requisiti di licensing per il deployment di Lync.

Cloud: Windows Azure e Office 365

Insieme agli strumenti relativi alla gestione e all’aggiornamento dell’infrastruttura “classica on-premise”, la release 8.0 di MAP introduce anche degli strumenti pensati per chi sta valutando se estendere la propria infrastruttura nel Cloud, utilizzando ad esempio Windows Azure o Office 365.

MAP 8.0 Beta fornisce infatti una valutazione approfondita dei client per valutare il loro livello di prontezza verso l’aggiornamento a Office 2013 e Office 365 e il loro supporto per le Web Apps, per Exchange Online, SharePoint Online o il client completo per Office 365.

Per quanto riguarda la migrazione di workload nel cloud, Map 8.0 Beta esegue una valutazione delle macchine Windows Server e Linux presenti per determinare la fattibilità di una loro migrazione su Windows Azure, e fornisce una serie di suggerimenti per preparare ed eseguire al meglio la migrazione delle macchine scelte verso il Cloud.

Report migrazione Windows AzureL’analisi della migrazione dei workload su Windows Azure consente anche effettuare una stima più precisa della dimensione necessaria per le VM di destinazione (X-Small, Small…) e i probabili utilizzi mensili di rete e storage, sfruttando i dati reali dell’ambiente in cui al momento le macchine sono presenti.

Vi invito quindi a scaricare da Connect la beta di MAP 8.0 e di inviare i vostri eventuali feedback e suggerimenti al team di prodotto.

Per gli eventuali approfondimenti vi segnalo il blog del Team di MAP e la documentazione tecnica nella TechNet Library

Renato F. Giorgini