Riprendiamo i post dedicati a Windows Server 2012 per iniziare a vedere insieme alcune delle novità relative ai componenti di networking.

Anche in questo caso, come abbiamo già visto per lo storage, l’obiettivo è stato quello di rispondere alle richieste dei clienti e offrire una piattaforma ottimizzata sia per il workload “classici”, che per i workload legati al Private Cloud e alla virtualizzazione, e di creare delle soluzioni che potessero essere estese in modo flessibile da ISV e Partner garantendo al tempo stesso l’affidabilità complessiva della piattaforma.

Supporto nativo per il NIC Teaming (LBFO – Load Balancing and Failover)

Una funzionalità richiesta da tempo dai clienti era il supporto nativo al teaming delle schede di rete, funzionalità finalmente implementata da Windows Server 2012.

Grazie al supporto nativo al teaming non sarà più necessario avere dei software ad hoc creati dai produttori di schede di rete per abilitare questa funzionalità, e sarà anche possibile creare dei team “misti”, con schede di rete di produttori differenti.

Configurazione NIC Teaming

Le funzionalità di Teaming consentono di bilanciare il traffico di rete su più schede, aggregando la banda e aumentando il throughput, e di effettuare il failover da una scheda ad un altra/alle altre nel caso in cui ci siano problemi di connettività. Windows Server 2012 supporta team con fino a 32 schede di rete.

E’ anche possibile associare ad una macchina virtuale più schede di rete e creare all’interno della VM un team con queste schede, modificando prima le proprietà avanzate delle schede di rete della VM:

Abilitazione al NIC Teaming nelle proprietà della scheda di rete della VM

La configurazione del Team può essere attivata dal Server Manager > Local Server > Properties > NIC Teaming, oppure avviando l’utility lbfoadmin che può essere richiamata anche su più server remoti usando la sintassi lbfoadmin /servers servername1 servernameN . Ovviamente è anche possibile utilizzare PowerShell per gestire i Team e le schede che li compongono.

Potete approfondire le novità relative al teaming a partire da queste risorse:

e se scaricate Windows Server 2012 potete provare subito questa nuova funzionalità.

Renato F. Giorgini Segui i miei update su Twitter