E’ stata resa disponibile da pochi giorni una nuova release ufficiale dei Linux Integration Services per le virtual machine Linux in esecuzione su Hyper-V su:

  • Windows Server 2012
  • Windows 8 Release Preview
    • Windows Server 2008 R2 Standard, Enterprise, Datacenter
    • Microsoft Hyper-V Server 2008 R2
    • Windows Server® 2008 Standard, Enterprise, Datacenter (solo 64-bit)
    • Microsoft® Hyper-V Server 2008 .

    Questa release degli Integration Services supporta questi guest Linux:

    • Red Hat Enterprise Linux 6.0-6.2 x86/64 (supporto fino a 4 vCPU)
    • CentOS 6.0-6.2 x86/x64 .

    Per queste distribuzioni è incluso il supporto supporto ufficiale fino a 4 virtual CPU quando i guest Linux sono in esecuzione su Hyper-V in Windows Server 2008 R2/Hyper-V Server 2008 R2, mentre è incluso il supporto ufficiale fino a 32 virtual CPU quando sono in esecuzione su Hyper-V in Windows Server 2012 o Windows 8 Release Preview.

    Invece, i guest

    • SUSE Linux Enterprise Server 10 SP3
    • SUSE Linux Enterprise Server 11
    • Red Hat Enterprise Linux 5.2 / 5.3 / 5.4 / 5.5

    devono utilizzare la release 2.1 dei Linux Integration Services.

    Grazie alla collaborazione con NetApp e Citrix sarà disponibile anche il supporto per FreeBSD (inizialmente nelle versioni 8.2 e 8.3) su Hyper-V.

    Canonical ha anche annunciato di aver integrato in Ubuntu Server 12.04 LTS gli Integration Services e i device driver necessari per eseguire al meglio Ubuntu su Hyper-V.

    Vi ricordo inoltre che con il rilascio del Kernel Linux 3.4 i device driver per Hyper-V rilasciati nel 2009 con GPL v2 sono stati integrati nel kernel stesso.

    Renato F. Giorgini Segui i miei update su Twitter