Uno dei benefici dell’utilizzo dei servizi basati sul cloud è la possibilità di usufruire in modo trasparente di nuove funzionalità ogni volta che il servizio viene aggiornato o migliorato.

Windows IntuneAnche Windows Intune, il servizio Microsoft di gestione dei client aziendali cloud-based, sfrutta i benefici del cloud e come annunciato dal team di prodotto, a partire dal 17 ottobre si arricchirà di nuove funzionalità.

Le novità di questa release riguardano:

  • la possibilità di distribuire applicazioni sui client aziendali, eliminando quindi la necessità di dover creare una infrastruttura locale per la distribuzione e l’aggiornamento delle applicazioni (saranno supportate applicazioni Microsoft, di Terze parti o Custom);
  • il supporto per l’esecuzione di operazioni da remoto sui computer gestiti, anche senza la presenza di una una sessione di Assistenza Remota attiva, ad esempio per avviare una scansione antivirus e antimalware sulla macchina o per riavviare il sistema;
  • sistema di reportistica migliorato, con la possibilità di filtrare i report in base alle caratteristiche hardware delle macchine e con la possibilità di salvare i filtri e le impostazioni dei report;
  • possibilità di gestione dei parametri degli alert e delle funzionalità di monitoring in modo tale che gli amministratori ricevano alert ed informazioni ad esempio solo quando un alert si è attivato su un determinato numero di macchine o ha superato un valore di soglia definito;
  • estensione delle funzionalità di gestione delle licenze, con il supporto anche ai software OEM e di Terze parti;
  • miglioramenti funzionali della console web, sia dal punto di vista della navigazione che dell’esperienza utente, grazie anche all’inserimento dei menù contestuali;
  • il supporto per i “read-only Administrators”, ad esempio per motivi di compliance.

I nuovi clienti che attiveranno il servizio a partire dal 17 ottobre avranno accesso subito alle novità della nuova release di Windows Intune, mentre ai clienti che hanno già un contratto attivo il serizio sarà aggiornato nell’arco delle prossime settimane, in modo automatico senza bisogno dell’intervento dell’utente.

Vi ricordo che su BE IT trovate una serie di video dedicati a Windows Intune:

Parleremo di Windows Intune anche a SMAU. Presto vi daremo informazioni su come registrarvi e partecipare!

Renato F. Giorgini Segui i miei update su Twitter