Analizzare la propria infrastruttura IT con lo scopo di raccogliere le informazioni necessarie per effettuare una migrazione ad una nuova release di prodotto o per introdurre una nuova tecnologia è un processo complesso che necessità di tool adatti, specialmente se si vuole prendere in considerazione l’adozione di tecnologie di Cloud Computing (private o public).

E’ da ieri disponibile la versione definitiva del Microsoft Assessment and Planning toolkit v6.0 (MAP 6) che include molte nuove funzionalità e capacità di analisi pensate specificamente, ma non solo, per analizzare l’adozione del Cloud Computing e la migrazione di applicazioni verso Windows Azure.

Analisi delle applicazioni per la migrazione verso Windows Azure

Per facilitare la migrazione di applicazioni verso Windows Azure MAP 6 è in grado di:

  • Catalogare tutte le applicazioni presenti nell’infrastruttura
  • Stimare le risorse necessarie per eseguire le applicazioni su Windows Azure
  • Stimare la difficoltà di migrazione delle applicazioni
  • Definire una graduatorie delle applicazioni in base alla “migrabilità”
  • Fornire un’analisi del TCO e del ROI della migrazione

Accelerazione della pianificazione di infrastrutture di Private Cloud grazie all’integrazione con Hyper-V Cloud Fast Track

In MAP 6 è presente un nuovo assessment che fornisce una guida di consolidamento e configurazione relativa ad una predefinita infrastruttura Hyper-V Cloud Fast Track compresi potenza di calcolo e architetture di rete e di storage. Sulla base di questa analisi è poi possibile pianificare le migrazioni P2V dei diversi workload.

Identificazione delle opportunità di migrazione in ambienti eterogenei

MAP 6 espande la capacità di inventario di server non-Microsoft includendo VMWare Server, vSphere e vCenter. Questo tipo di inventario riporta il numero di server fisici e macchine virtuali. In questo modo è possibile pianificare la migrazione di workload come SharePoint, Exchange e SQL Server che “funzionano” meglio su Hyper-V, questo grazie anche alla migliore capacità di riconoscimento della applicazioni in esecuzione nelle macchine virtuali.

Analisi dell’ambiente client per l’adozione di Office 365

E’ possibile usare MAP 6 per analizzare le suite Office installate verificando la loro compatibilità con Office 365. Questo tipo di analisi consente di determinare rapidamente quali client nell’infrastruttura possono iniziare ad usare immediatamente Office 365 e quali necessitano di un upgrade.

Analisi della compatibilità con Windows 7 e Internet Explorer 9

Questa analisi era disponibile anche nella precedente versione, ma in MAP 6 è stata aggiornata per Internet Explorer 9. Il report include ora, oltre alle configurazioni hardware anche i browser, i controlli ActiveX e gli add-on installati.

Analisi delle istanze di database per la migrazione a SQL Server

La versione 5.5 del tool consentiva di effettuare di avere un report delle istanze di database MySQL, Oracle e Sybase presenti nell’infrastruttura per identificare quelle più adatte alla migrazione. MAP 6 è in grado di identificare e analizzare la dimensione degli Schema usati nelle istanze di Oracle fornendo un report del loro utilizzo e una stima della complessità della migrazione a SQL Server.

Questo tool si arricchisce di funzionalità ad ogni nuova versione e diventa sempre più interessante soprattutto nell’ambito della consulenza infrastrutturale.

Come al solito vi lascio con alcuni link utili:

A presto, e buona giornata

| Giorgio | twitter-logo-1 @pgmalusardi |full_green