remix10Come ormai saprete il 23 giugno prossimo si terrà l’edizione 2010 di ReMIX, l’evento deidicato al monod del web.

Quest’anno ci sarà un’intera track dedicata agli hoster. In realtà credo che la track possa essere molto utile oltre che ai sistemisti che lavorano presso un hoster anche, più in generale, ai sistemisti che devono gestire ambienti web aziendali di una certa complessità.

La track dedicata ai sistemisti comprende cinque sessioni: due tenute da Claudio Galletti e tre tenute da me.

Abbiamo cercato di costruire, con le sessioni della track, un percorso coerente.

La prima sessione di Claudio (Microsoft Web Platform gli strumenti di base) getterà le basi dell’intera giornata illustrando l’architettura di IIS 7.5, le novità introdotte in Windows Server 2008 R2 per l’hosting di applicazioni web e la Web Platform Installer.

Nella seconda sessione (Virtualizzazione e hosting: gli strumenti di base), Claudio, esaminerà l’uso della virtualizzazione (ed in particolare di Hyper-V) in ambienti di hosting e per l’esecuzione di applicazioni web (ma non solo) mostrando anche gli strumenti per la costruzione di un dataenter dinamico.

La terza sessione della track, e prima mia, (Datacenter Dinamici: strumenti per la gestione e portali di self service) prosegue il discorso iniziato da Claudio nella sessione precedente ed introduce ulteriori strumenti per la gestione di datacenter dinamici e per la costruzioni di pannelli di controllo, web based, sia per l’amministrazione lato hoster e la creazione di servizi innovativi sia per l’amministrazione lato utente finale (clienti degli hoster). Gli stessi pannelli di controllo possono essere usati in un’azienda qualsiasi per la costruzione di servizi di selfservice rivolti all’utenza interna.

Dopo il breck, nella mia seconda sessione (Scalabilità e affidabilità in ambienti di hosting con Application Request Routing), mostrerò come usare questo modulo di espansione di IIS 7.x per creare delle infrastrutture più scalabili, affidabili e facilmente gestibili. Anche in questo caso i concetti illustrati possono essere applicati in una qualsiasi azienda che abbia un ambiente web anche solo un po’ complesso.

L’ultima sessione della giornata, sempre mia (Ottimizzare l’esecuzione di PHP su Windows con IIS 7.5), affronta un tema credo abbastanza sentito: come eseguire al meglio applicazioni PHP su Windows. La Microsoft Web Gallery contiene molte applicazioni free e open source, molte delle quali basate su PHP. Vedremo quindi in questa sessione come ottenere il massimo delle prestazioni e della scalabilità da queste applicazioni.

A questo punto direi che vi non resta che iscrivervi!

Giorgio