Ieri il team di sviluppo ha annunciato la prima beta della prossima versione di System Center Configuration Manager: vNext.

Questa nuova versione introduce un cambio concettuale importante: si passa da una gestione device-centrica ad gestione che vede al centro l’utente.

L’idea di fondo è quella di garantire agli utenti l’accesso ai propri dati da ovunque si trovino e attraverso molteplici device, mantenendo contemporaneamente una gestione centralizzata dell’infrastruttura  e dei device da parte dell’IT aziendale.

Tre sono i pilastri su cui poggia questa nuova concezione:

Gestione delle applicazioni centrata sull’utente: 

  • Gli amministratori pensano per prima cosa agli utenti e alle loro necessità di accesso alle applicazioni e ai dati
  • Un nuovo modello di gestione delle applicazione consente di “catturare” gli intenti degli amministratori
  • Gli utenti possono accedere alle risorse attraverso un portale di self-service

Semplificazione dell’infrastruttura:

  • Gestione unificata di PC e altri device
  • Nuova modalità di amministrazione basata sui ruoli
  • Distribuzione automatica dei contenuti
  • Maggiore scalabilità e semplificazione della soluzione di gestione dell’infrastruttura

Gestione semplificata dei client:

  • Applicazione automatica dei rimedi per mantenere la conformità della configurazione dei device alle policy aziendali
  • Verifica della salute dei client e applicazione automatica dei rimedi
  • Miglioramento della gestione da remoto
  • Applicazione offline dei correttivi alle immagini dei sistemi operativi

Al momento non ci sono molte risorse per approfondire l’argomento, ma il team di sviluppo ha promesso che nelle prossime settimane sarà rilasciata abbondante documentazione, laboratori, macchine virtuali, demo, ecc.

E’ comunque già possibile scaricare la beta da Microsoft Connect.

Per avere maggiori informazioni appena disponibili vi consiglio di seguire questo blog, il blog del team di prodotto e il sito ufficiale di System Center.

Buona giornata a tutti!

Giorgio

Technorati Tags: ,