web hit counter
FAQ Office 2010: quale versione installare? 32 bit o 64 bit? - Blog TechNet Italia - Site Home - TechNet Blogs

Blog TechNet Italia

Il blog italiano dedicato ai sistemisti e ai professionisti IT

FAQ Office 2010: quale versione installare? 32 bit o 64 bit?

FAQ Office 2010: quale versione installare? 32 bit o 64 bit?

  • Comments 6
  • Likes

Office 2010

“Ma quale versione di Office devo installare? 32 bit o 64 bit?” E’ questa una delle domande più frequenti che ho ricevuto, anche dai miei colleghi, relativamente all’RTM di Office 2010, ed è anche una delle domande che spesso ho letto online nei forum.

Penso allora sia utile fare qualche chiarimento sulle due “versioni” di Office 2010, proprio nel giorno del lancio ufficiale, che inizierà stasera alle 17 con la keynote in streaming di Stephen Elop  .

 

Office 2010: finalmente a 64 bit!

La versione 2010 di Office è la prima ad essere compilata nativamente sia a 32 bit che a 64 bit. E’ sicuramente un segno di come lo spostamento verso sistemi a 64 bit sia sempre più marcato. Windows Server 2008 è stata l’ultima versione di Windows Server rilasciata sia per architetture a 32 bit che a 64 bit, ma al momento non ci sono informazioni ufficiali relativamente alla prossima versione di Windows Client e a quali architetture supporterà.

 

Windows-32-on-Windows-64 (WOW64)

In ogni caso il passaggio a sistemi operativi a 64 bit non crea problemi alle applicazioni a 32 bit.

Le applicazioni a 32 bit vengono infatti eseguite su sistemi operativi a 64 bit utilizzando l’emulazione Windows-32-on-Windows-64 (WOW64) in modo trasparente per l’utente e senza ricadute particolari dal punto di vista delle performance. E’ il processore stesso infatti ad occuparsi all’emulazione delle istruzioni a 32 bit sulle architetture  x64, mentre nel caso di architetture Itanium l’esecuzione di eventuale codice a 32 bit comporta dell’overhead dovuto ad uno strato software del sistema operativo che effettua la conversione delle istruzioni.

Quindi l’esecuzione di Office 2010 a 32 bit su sistema operativo client o server a 64 bit su architettura x64 non comporta svantaggi o rallentamenti dal punto di vista delle performance.

(Per chi è interessato, può approfondire il tema legato all’esecuzione di applicazioni a 32 bit su sistemi operativi a 64 bit a partire da questi articoli della library MSDN.)

 

Office 2010. Perchè e quando usare la versione a 64 bit?

Anche se la versione a 32 bit viene eseguita senza problemi su sistemi operativi a 64 bit, la versione x64 di Office 2010 offre dei vantaggi che vanno tenuti in considerazione.

Intanto, sfrutta al meglio le capacità di indirizzamento della memoria offerte dall’architettura e dai sistemi operativi Windows x64, consentendo ad esempio di caricare in Excel spreadsheet più grandi di 2 GB.

Inoltre Microsoft Project può gestire in modo più efficenti file di progetto che contengono a loro volta molti sottoprogetti collegati.

Viene inoltre aumentata la sicurezza del sistema, perchè la versione a 64 bit Office 2010 sfrutta al meglio l’infrastruttura di protezione dell’architettura a 64 bit e le funzionalità come la Data Execution Prevention (DEP).

 

Office 2010 x64: quali sono i sistemi operativi supportati?

Un’altra domanda che spesso mi viene fatta riguarda i sistemi operativi supportati da Office 2010 x64. Sono:

  • le edizioni a 64 bit di Windows Vista con Service Pack 1 e succ.;
  • le edizioni a 64 bit di Windows 7;
  • le edizioni a 64 bit di Windows Server 2008 con Service Pack 1 e succ.;
  • Windows Server 2008 R2.

 

Office 2010 x64: posso distribuirlo con App-V?

Certamente, così come avviene con la versione a 32 bit, anche la versione x64 di Office 2010 può essere distribuita utilizzando Microsoft Application Virtualization (App-V).

(Potete approfondire i temi relativi al deployment di Office 2010 tramite Application Virtualization a partire da questi due articoli della Knowledge Base TechNet dedicati a questo argomento.) 

   

Office 2010 x64: svantaggi?

L’installazione e l’esecuzione di Office 2010 a 64 bit non ha “svantaggi” particolari, ma una serie di avvertenze che vanno considerate. Installare la versione a 64 non deve essere fatto semplicemente perchè “va di moda”, ma deve essere scelto sulla base delle esigenze presenti in azienda.

I controlli ActiveX e gli Add-in COM scritti per le versioni di Office a 32 bit non funzionano su Office 2010 a 64 bit  (perchè su sistemi operativi x64 i processi a 64 bit non possono caricare DLL e componenti a 32 bit e viceversa). Quindi sarà necessario avere nuovi add-in compilati a 64 bit che potranno essere utilizzati con la versione x64 di Office.

Anche OLE server a 32 bit possono non funzionare correttamente in fase di inserimento di oggetti su applicazioni a 64 bit, e anche in questo caso potrebbe essere necessario avere i componenti OLE a 64 bit.

Per quanto riguarda il codice Visual Basic for Applications – VBA, il codice degli statement Declare deve essere aggiornato per funzionare correttamente con Office x64.

[Update] Utilizzando la versione a 64 bit di Outlook 2010 non è più possibile sincronizzare localmente dispositivi Windows Mobile utilizzando il WMDC – Windows Mobile Device Center, ma solo via Wireless/UMTS direttamente verso Microsoft Exchange.

(Potete approfondire queste informazioni in questo articolo della KB TechNet dedicato ad Office 2010 x64 e nell’articolo della Library MSDN.)

Office 2010: è possibile avere side-by-side la versione a 32 bit e quella a 64 bit?

Microsoft non supporta la presenza side-by-side sulla stessa macchina della versione a 32 bit e a 64 bit di Office.

Un workaround potrebbe essere quello di utilizzare Application Virtualization per virtualizzare entrambe le edizioni di Office, ma anche se funzionante, non è una soluzione supportata ufficialmente.

Nel caso ci sia la necessità di sfruttare le caratteristiche di Office a 64 bit (ad esempio Excel, Project) ma anche di avere la versione a 32 bit, si potrebbe:

  • Installare (o distribuire con App-V) Office 2010 a 32 bit sui client;
  • Installare (o distribuire con App-V) Office 2010 a 64 bit su di una macchina Windows Server 2008 R2 con attivi i Remote Desktop Services e la funzionalità di RemoteApp;
  • Pubblicare dalla macchina WS 2008 R2 con gli RDS le applicazioni Office a 64 bit necessarie.

In questo modo anche gli utenti con sistema operativo a 32 bit potrebbero sfruttare le caratteristiche di Office x64 accedendo anche da remoto tramite il protocollo RDP e non ci sarebbero problemi di side-by-side non supportato sulle macchine.

Su sistemi “Home” si può pensare di usare il Windows XP Mode per installare la versione a 32 bit di Office in VM e la versione a 64 bit nella macchina fisica con Windows 7. Allo stesso modo, sulle macchine aziendali si potrebbe usare Med-V per avere una VM con all’interno la versione a 32 bit di Office 2010.

   

Office 2010: è possibile fare l’aggiornamento dalla versione a 32 bit a quella a 64 bit?

No, purtroppo non è possibile fare l’ “upgrade in place” dalla versione a 32 bit (di Office 2007 o Office 2010) alla versione x64 di Office 2010. E’ necessario prima disinstallare la versione a 32 bit e poi installare la versione a 64 bit. 

 

Office 2010. Quale versione è meglio utilizzare?

Come abbiamo visto, dipende dalle necessità. La versione a 64 bit su sistemi a 64 hai dei vantaggi, in particolare dal punto di vista dell’utilizzo della memoria, e della maggiore sicurezza, mentre la versione a 32 bit è quelle che al momento ha la maggiore compatibilità con gli add-in attualmente disponibili.

Io, personalmente, nella mia macchina con Windows 7 Enterprise x64 ho deciso di utilizzare Office 2010 Professional Plus a 32 bit, e sono molto soddisfatto della scelta :).

Spero che le informazioni vi siano state utili… Se avete altri dubbi o domande fatemi sapere!

Renato
Comments
  • Ti ringrazio per l'articolo, lo penso anche io la stessa cosa visto che ho installato Office 2010 32bit su mio Windows 7 64 bit e mi trovo bene lo stesso ;) grazie ancora

  • scusate ma non si vede lo streaming della keynote....

  • Marco, hai ragione, sembra ci siano dei problemi...

    Al momento purtroppo non abbiamo info in proposito.

  • Fra le applicazioni non supportate con la versione a 64 bit c'è anche ActiveSync, quindi è impossibile sincronizzare Outlook 2010 a 64 bit con i dispositivi Windows Mobile. Di conseguenza sul mio PC la versione a 64 bit ha fatto una fugace apparizione, per poi essere immediatamente sostituita dalla versione a 32 bit.

    Ovviamente nessun problema se la sincronizzazione del dispositivo mobile viene fatta tramite Exchange e non col PC.

    Ciao

    Carlo

  • Va specificato, come dice giustamente CARLO, che la versione a 64 bit, pur presentando numerosi vantaggi di performance e sicurezza, per una strana politica di Microsoft non supporta la sincronizzazione con Windows Mobile, relativamente all'applicazione Outlook 2010. Questo è documentato come "una scelta" nella knowledge base, ma personalmente, utilizzando in maniera massiva i devices con WM6.5, la trovo una limitazione non da poco... il Centro Dispositivi Mobili - su piattaforme Windows Vista o 7 - sono totalmente impotenti nella sincronizzazione a 64bit ... cosa che invece avviene usando itunes e l' iPhone. Non ho idea di come si orienti WIndows Phone 7 in merito, nè si riescono a trovare informazioni utili. Se qualcuno ne sa di più lo prego di illuminarci.

  • Carlo, Fabio, al momento come avete letto dalla KB confermo il problema relativo alla sincronizzazione con il Windows Mobile Device Center.

    Al momento non abbiamo dettagli relativi a Windows Phone 7 o ad un eventuale aggiornamento del WMDC per supportare Office a 64 bit.

    Quando avremo informazioni in proposito vi faremo sapere!

    Renato

Your comment has been posted.   Close
Thank you, your comment requires moderation so it may take a while to appear.   Close
Leave a Comment