PDC09

E’ da poco terminata la seconda keynote di PDC09.

I temi di oggi sono stati Windows 7, Internet Explorer 9, Silverlight 4.0, Office 2010 e SharePoint 2010.

Steven Sinofsky ha presentato qualche “dietro le quinte” di Windows 7, il lavoro che è stato fatto con OEM e Partner per ottimizzare il sistema operativo e il processo di raccolta di feedback nelle fasi di Beta e RC.

Per quanto riguarda Internet Explorer 9 Sinofsky ha detto che lo sviluppo della nuova versione del browser è iniziato da tre settimane, e che il team di sviluppo si focalizzerà in particolare su tre aree: supporto per gli Standard (ad esempio HTML 5), performance del browser, migliore utilizzo delle risorse hw dei client.

Internet Explorer 9

Il browser sfrutterà il motore di rendering D2D nei client, ottimizzando ad esempio la visualizzazione del testo e delle pagine, e la fluidità delle animazioni.

Relativamente alle performance è stato evidenziato come siti differenti sfruttino componenti differenti del motore di rendering del browser, con risultati quindi differenti dal punto di vista delle performance.

Browser Performance Analysis

La sola ottimizzazione del motore JavaScript non è l’unico elemento da considerare quando si lavora ad un browser, ma è certamente uno degli elementi importanti. Per questo il team di IE9 sta lavorando molto anche sul motore JavaScript, con risultati già interessanti dopo solo tre settimane:

IE 9 Javascript Performance

 

Scott Guthrie ha presentato poi le novità di Silverlight 4.0.

La nuova versione di SL sarà sviluppata con l’obiettivo di migliorare la gestione dei contenuti multimediali, ad esempio consentendo l’accesso diretto alla webcam e al microfono collegati al pc, dei miglioramenti relativi alla creazione di applicazioni Line Of Business che sfruttano il runtime di Silverlight, la possibilità di creare applicazioni sul browser e out-of-the-browser che ad esempio richiamano le API delle applicazioni Office o che sfruttano le Location API di Windows 7.

La Beta di Silverlight 4.0 è disponibile per il download da http://silverlight.net e la release finale è prevista per la prima metà del 2010.

Potrete approfondire le novità di Silverlight 4.0 nel blog del team MSDN: http://blogs.msdn.com/italy .

 

Kurt DelBene ha presentato in fine alcuni degli investimenti e delle novità di Office 2010 e SharePoint Server 2010.

Nel contesto della vision “three screens and a cloud”, uno degli obiettivi delle nuove versione di Office e SharePoint è quello di consentire agli utenti un accesso ottimale alle informazioni aziendali nel Browser, nei Rich Client e sui dispositivi Mobile.

Sono molte le aree di miglioramento relative a SharePoint 2010, in particolare la nuova architettura modulare e il refactoring dei servizi consentono di adattare il prodotto al meglio non solo per gli scenari Intranet di Document Management, ma anche negli scenari più complessi di Publishing di siti Internet.

La versione 2010 di SharePoint consente di portare all’interno delle aziende le funzionalità tipiche dei Social Network, permettendo agli utenti la creazione di profili e di pagine personalizzate, la possibilità di “taggare” e commentare gli elementi presenti in SharePoint facilitando la condivisione delle informazioni all’interno e all’esterno dell’azienda.

E’ stata migliorata l’integrazione con Visual Studio, in particolare con la versione 2010, per consentire a chi sviluppa soluzioni su SharePoint di ridurre i tempi e i costi di sviluppo.

La Business Intelligence sarà inoltre uno dei focus di questa release. L’integrazione di alcune delle funzionalità di PerformancePoint Server, i miglioramenti degli Excel Services, i nuovi Access Services e Visio Services consentiranno di creare dashboard per la BI e nuove modalità di fruizione di dati ed informazioni.

E’ stata resa disponibile per il download pubblico la Beta di Office 2010 e di SharePoint 2010 su http://www.microsoft.com/2010 e dell’Office Mobile Client per Windows Mobile (disponibile sul Mobile Marketplace).

E’ stato presentato anche l’Outlook Social Connector, che consentirà di integrare in Outlook dati ed informazioni provenienti da sorgenti “social”, come SharePoint 2010, Windows Live, LinkedIn e così via.

Nei prossimi mesi Pietro ed io approfondiremo le novità di SharePoint e Office 2010, sia lato sistemistico che lato dev nel blog TechNet e in quello MSDN.

Renato