Come abbiamo accennato in passato, uno degli strumenti a disposizione per facilitare la distribuzione delle applicazioni e ridurre eventuali problemi di compatibilità tra applicazioni differenti e tra le applicazioni e il sistema operativo è la virtualizzazione delle applicazioni.

Microsoft Application Virtualization (App-V) ci consente di fare proprio questo, creando delle “bolle” con all’interno registry, file e componenti dell’applicazione.

La versione attualmente disponibile di App-V, la 4.5 Cumulative Update 1 (CU 1) ha introdotto il supporto per le versioni Beta e RC di Windows 7, ma, come le versioni precedenti, può essere utilizzata solo su sistemi a 32 bit.

Proprio ieri, il team di sviluppo di App-V ha annunciato la disponibilità della beta pubblica, tramite Microsoft Connect, della versione 4.6 di Application Virtualization.

La novità più importante della versione 4.6 è il supporto per le architetture a 64 bit, sia client che server, e il sequencing di applicazioni native a 64 bit, come ad esempio Office 2010 a 64 bit.

Questo consentirà di:

  • eseguire applicazioni a 32 bit, virtualizzate con App-V, su sistemi operativi client e server a 32 bit e a 64 bit;
  • virtualizzare applicazioni native a 64 bit, per eseguirle poi su sistemi operativi a 64 bit;
  • poter eseguire le applicazioni virtualizzate con App-V anche su piattaforma Remote Desktop Services (aka Terminal Services) di Windows Server 2008 R2 (che è solo a 64 bit) e sfruttare quindi al meglio la scalabilità offerta dai servizi Terminal Services.

Ovviamente la versione 4.6 di App-V supporterà Windows 7 RTM e Windows Server 2008 R2 RTM.

In ogni caso, entro 90 giorni dalla General Availability di Windows 7 (22 ottobre), sarà rilasciato un aggiornamento della versione 4.5 di App-V per supportare ufficialmente la versione RTM di Windows 7 su sistemi a 32 bit.

Appena ho avuto la notizia della disponibilità della Beta, l’ho scaricata ed installata. Ed ecco Word 2003, virtualizzato con App-V, in esecuzione sulla mia macchina a 64 bit con Windows 7 (sì, confesso, è ancora l’RC!):

App-V su Windows 7 a 64 bit

Per chi non conosce ancora App-V, ecco un breve estratto (con demo!) della mia sessione Application Compatibility - 4 Application Virtualization (APP-V).

La sessione fa parte della serie di nove sessioni dedicate alla compatibilità delle applicazioni e Windows 7:

  1. Keynote
  2. Application Compatibility Toolkit
  3. Shim e Compatibility Administrator
  4. Application Virtualization (APP-V)
  5. Windows XP Mode e MED-V
  6. User Account Control
  7. Linee guida per lo sviluppo
  8. Internet Explorer 8
  9. Certificazione delle applicazioni .

Potete iscrivervi alla beta di Microsoft Application Virtualization 4.6 e scaricare i bit iscrivendovi tramite Microsoft Connect.

Se state provando Windows 7 e/o Windows Server 2008 R2 iscrivetevi al programma IT Pro Momentum per avere gli strumenti di cui avete bisogno per ridurre i tempi e i costi del deployment e ottenere il supporto di cui avete bisogno nelle vostre Aziende o nelle aziende in cui fate consulenza.

Durante TechDays WPC a novembre ad Assago in alcune delle oltre 90 sessioni tecniche, approfondiremo ancora i temi legati al deployment di Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Vi invitiamo ad iscrivervi e a partecipare!

Renato