web hit counter
Hyper-V Release Candidate: è qui!! - Blog TechNet Italia - Site Home - TechNet Blogs

Blog TechNet Italia

Il blog italiano dedicato ai sistemisti e ai professionisti IT

Hyper-V Release Candidate: è qui!!

Hyper-V Release Candidate: è qui!!

  • Comments 2
  • Likes

Oggi è stato annunciato il rilascio della Release Candidate di Hyper-V!

Abbiamo fatto un altro passo avanti verso il rilascio della versione finale della nuova tecnologia di virtualizzazione inclusa in Windows Server 2008.

Cosa c'è di nuovo nella RC?

  • Migliore stabilità e usabilità
    • Adesso è possibile installare la MMC di amministrazione di Hyper-V su macchine Windows Vista con SP1.
    • Localizzazione parziale per la giapponese e tedesca (alcune cose compaiono ancora in inglese). Direi poco interessante per la gran parte di noi. Sud Tirolo escluso ovviamente.
    • Possibilità di abilitare Hyper-V su sistemi Windows Server 2008 installati con Locale diversa da EN-US.
      Nella Beta1 si deve installare Windows Server 2008 con Locale in EN-US e si può passare ad altri Local solo dopo aver attivato Hyper-V
  • Supporto per altri sistemi operativi
    • Windows Server 2003 (x86) con SMP a 2 vie.
    • Windows Vista SP1 (sono inclusi anche gli Integration Components)
    • Windows XP SP3 (sono inclusi anche gli Integration Components)
  • Miglioramento delle prestazioni
    • Sono stati corretti alcuni bug che rendevano le prestazioni e la scalabilità non ottimali
    • L'accesso a dischi pass-through è notevolemente più veloce essendo stato risolto uno specifico bug
    • L'installazione di VM via rete (RIS/PXE/WDS) è notevolmente più veloce

Come la posso installare?

A partire dalla versione RC0, ogni aggiornamento di Hyper-V sarà reso disponibile come update scaricabile da Windows Update, dal sito di Download di Microsoft e dal sito http://www.microsoft.com/Hyper-V (tra un paio d'ore).

Gli update resi disponibili in questo modo saranno installabili solo sulla versione RTM (definitiva) di Windows Server 2008. Se state usando una versione non RTM di Windows Server 2008 dovrete formattare e reinstallare la partizione Parent.

Se avete un'installazione RTM di Windows Server 2008 potete installare l'aggiornamento di Hyper-V e poi abilitare il ruolo Hyper-V in Server Manager o invertire le azioni: abilitare il ruolo di Hyper-V in Server Manager e poi installare l'update.

Come migro le macchine virtuali dalla Beta1 di Hyper-V alla RC?

Diciamo subito che la migrazione delle macchine virtuali dalla Beta alla RC non è supportata!

E' possibile portare i VHD da una versione all'altra di Hyper-V (ad esclusione dell VM con Windows Server 2003), ma il team di sviluppo consiglia la reinstallazione delle macchine virtuali da zero.

La RC di Hyper-V presenta molte differenze rispetto alla Beta relativamente a:

  • configurazione delle macchine virtuali
  • configurazione delle reti virtuali
  • funzionalità dei device sintetici (VSC)

Questo vuol dire che la migrazione delle macchine virtuali dalla versione Beta alla versione RC comporta come minimo:

  • ricreazione delle macchine virtuali (non dei VHD, a meno che contengano un'installazione di Windows Server 2003)
  • ricreazione delle reti virtuali
  • reinstallazione degli Integration Component nelle macchine virtuali

Entriamo un po' più in dettaglio sul processo di migrazione.

Partizione Parent

Come già detto, se avete un'installazione RTM di Windows Server 2008 potete installare l'aggiornamento di Hyper-V e poi abilitare il ruolo Hyper-V in Server Manager o invertire le azioni: abilitare il ruolo di Hyper-V in Server Manager e poi installare l'update.

Partizioni Child

La cosa migliore è reinstallare completamente le macchine virtuali (è obbligatorio per le VM con versioni pre-RTM di Windows Server 2008).  Siccome questo è scocciante (anche per il sottoscritto che ha molte macchine virtuali per i diversi ambienti di test-demo) è possibile, tenendo conto di alcune avvertenze, provare a migrare i VHD dalla versione Beta alla versione RC di Hyper-V

Come vi dicevo i VSC sono molto cambiati tra la Beta e la RC. Come conseguenza, quando agganciate il VHD creato con la versione Beta di Hyper-V ad una VM creata con la versione RC i controller SCSI e le schede di rete sintetiche non compariranno nel Device Manager della VM. Oltre a questo non funzionerà l'integrazione del mouse (ossia il fatto che il cursore del mouse non resti bloccato dentro la finestra della connessiona alla vostra VM).

Per risolvere questi problemi (solo su macchine virtuali con installato Windows Server 2008 RTM e Windows Server 2003) dovete installare nella VM Hyper-V RC Upgrade Package e quindi riconfigurare SCSI e schede di rete.

Dopo avervi dato tutte le raccomandazioni del caso, vediamo passo passo come procedere per migrare un VHD dalla versione Beta alla versione RTM di Hyper-V

Dalla console di gestione di Hyper-V (prima di effettuare l'aggiornamento)

  1. Documentare le impostazioni delle proprie VM come mostrate in Hyper-V Manager (Memoria, CPU, impostazioni delle reti virtuali, ...). Queste informazioni dovranno essere usate, dopo la migrazione per ricreare le macchine virtuali
  2. Documentare le informazioni relative agli switch virtuali. Anche queste informazioni ci serviranno dopo l'aggiornamento, per ricreare le reti virtuali.
  3. Tutte le informazioni sulla configurazione delle schede di rete "dentro" le macchine virtuali (intendo IP, Subnet mask, DNS, Gateway) devono essere documentate.
  4. Tutte le macchine virtuali devono essere spente ed eventuali save state devono essere conacellati.
  5. Tutti gli snapshot devono essere cancellati o fusi (merge) con il disco parent. Attenzione che l'operazione di merge può richiedere un po' di tempo. Potrebbe anche accadere (bug noto della versione Beta) che i dischi AVHD non scompaiano e quindi che l'operazione di merge fallisca. Vedremo in poi come risolvere questo problema.
  6. Copiate i file VHD in un posto sicuro (cioè fate il backup dei file VHD), ma non usate l'operazione di Export presente nella management console.
  7. Cancellate le VM dalla console di Hyper-V Manager e gli switch virtuali
  8. Se la parent partition ha una versione precedente alla RTM di Windows Server 2008, formattate e installate la RTM di Windows Server 2008 e quindi installate l'upgrade per Hyper-V e il relativo ruolo. Se siete già alla versione RTM di Hyper-V, instalate solo l'upgrade di Hyper-V
  9. In Hyper-V Manager ricreate tutti gli switch virtuali in base alle configurazioni che vi siete salvati
  10. In Hyper-V manager ricreate le VM in base alle configurazioni che vi siete salvati e collegando i VHD preparati con la Beta di Hyper-V
  11. Avviate le VM e reinstallate gli Integration Component:
    1. Per OS pre Windows Server 2008 e Windows Vista SP1 (e questa è una novità della RC!!), installate la nuova versione degli integration component presenti in VMGuest.iso. Per collegare questa ISO alla VM dovete semplicemente scegliere la voce "Insert Integration Component" dal menù Action di VMConnect (la finestra della sessione RDP verso la VM). Questo metodo non funziona  con Windows Server 2008
    2. Per VM con Windows Server 2008: installate lo stesso update installato nella parent partition:
      1. Via rete: dovete in questo caso assegnare alla VM una sceda di rete di tipo Legacy, perchè quelle sintetiche non funzionano. La scheda legacy può essere rimossa dopo aver installato l'update.
      2. Scaricate l'upgrade e create un file ISO da collegare alla VM
      3. Scaricate l'upgrade e mettetelo su un CD. Associate il lettore CD/DVD fisico alla VM
  12. A questo punto gli integration component torneranno a funzionare potrete quindi riconfigurare le schede di rete in base alla configurazione che vi siete salvati

Bhe, che dire... una passeggiata di salute :)

Se gli snapshot non si cancellano

Resta da prendere in considerazione il caso in cui gli snapshot non si fondono con il parent disk. Come detto, questa situazione è dovuta ad un un baco noto in Hyper-V Beta.

In questo caso i possibili passi da seguire (che però NON sono supportati) per risolvere il problema sono i seguenti:

  1. Fate il backup di tutto quanto è legato alla VM: file VHD, file AVHD, file XML di configurazione
  2. Trovate il file XML di configurazione più vecchio, apritelo e verificate qual'è il file AVHD (il disco differenziale creato dallo snapshot) in uso
    <drive0>
            <pathname type="string">D:\Giorgio\Snapshots\E04E7C46-FB69-6626-9F32-452AB3B024FC\Prova_D323F11D-45B2-56AC-932A-F1096F21F390.avhd</pathname>
            <type type="string">VHD</type>
          </drive0>
  3. Rinominate il file indicato e cambiate l'estensione da AVHD a VHD
  4. Da Hyper-V manager usate la voce di menù Edit Virtual Hard Disk e fate il merge del disco appena rinominato con il suo parent disk.
  5. Se il disco parent è un file AVHD, segnatevi il nome che vi viene mostrato dal tool di merge del disco e ripete i passi 2,3,4 in modo ciclico fino a raggiungere il VHD iniziale.

Buona fortuna :)

Ciao a tutti e buona sperimentazione con la RC0 di Hyper-V

Giorgio 

Comments
  • Finalmente siamo in dirittura d’arrivo ;)

    Nei vostri test di laboratorio avete già sperimentato Hyper-V su degli enclosure composti da un cospicuo numero di blade (oltre 10)  ?

    Purtroppo su questo tipo di scenario non c’è ancora molta documentazione ma credo che possa interessare a molte aziende che vogliono investire in un forte consolidamento dell’infrastruttura.

  • Sono stati da poco rilasciti gli Integration Components per VM Linux eseguite su Hyper-V RC0 . Come comunicato

Your comment has been posted.   Close
Thank you, your comment requires moderation so it may take a while to appear.   Close
Leave a Comment