Quali effetti ha, o può avere, l'introduzione della virtualizzazione su un'architettura di rete che prevede l'uso di NAC e IPS ?

In un datacenter virtualizzato molto traffico tra i diversi "servizi" avviene all'interno degli switch virtuali, la definizione stessa di rete aziendale in qualche modo si modifica e il confine tra le diverse zone di affidabilità diventa più difficile da tracciare.

I problemi si complicano ulteriormente con l'adozione di VDI (Virtual Desktop Infrastructure).

La trasformazione di NAC e IPS in appliance virtuali è la soluzione dei problemi che un uso sempre più massiccio della virtualizzazione pone?

Voglio suggerirvi la lettura di questo post di Chris Hoff dove questi temi sono affrontati (se volete anche in modo un po' polemico). Credo sia un buon spunto di riflessione per iniziare a pensare a questi argomenti.

Buona lettura a tutti.

Giorgio