Ciao a tutti.

Ieri sera sono arrivato a Barcellona e ho avuto la bella sorpresa di trovarmi in un albergo in pieno centro e anche molto bello, minimalista, un po' stile giapponese: proprio come piace a me (e per di più con minibar completamente gratis... birra assicurata)

Questa mattina dopo la registrazione mi sono rifugiato nella vasta sala degli HOL (i laboratori).

Grande scelta di laboratori su tutte le nuove tecnologie Microsoft.

Ne ho approfittato per fare due laboratori sul nuovo servizio di Clustering.

Nel primo ho usato Microsoft iSCSITarget su Windows Server 2008 per creare delle LUN da condividere via iSCSI come risorse disco per i server del cluster.

iSCSITarget è veramente comodo e semplice da usare e crea per ogni LUN un disco VHD (questo è quello che intendo che quando vi dico che VHD sarà sempre più usato ovunque ).

Poi sono passato su due Windows Server 2008 Server Core e da linea di comando ho configurato iSCSC (con l'utility ISCSCICLI.exe) per accedere alle risorse disco che poi ho partizionato con DISKPART e quindi ho formattato.

Per la creazione del cluster vero e proprio e delle risorse clusterizzate ho invece usato la MMC apposita da una terza macchina (mi ero un po' stancato della linea di comando) anche se avrei potuto utilizzare CLUSTER.EXE da linea di comando su ogni singolo nodo del cluster.

Ho creato degli share clusterizzati, delle stampanti e un DHCP clusterizzato. Tutto via Wizard, con un magnifico wizard che si preoccupa di controllare e validare la configurazione dei server in cluster... molto comodo e molto semplice.

L'idea di usare un'installazione Server Core per questo tipo di servizi (anche in cluster) consente di risparmiare molte risorse di sistema che possono essere più utilmente utilizzate per i diversi servizi.

Adesso vado a mangiare e poi... la keynote.

A più tardi

Giorgio