Ieri a Milano abbiamo avuto la prima tappa del tour Microsoft deidicato alla virtualizzazione.

Un'intera giornata dedicata ai diversi aspetti della virtualizzazione: sala piena fino all'inverosimile

Dopo un'introduzione alla giornata, e al mondo TechNet, di Carlo Mezzanotte (nuovo "signore" di TechNet) i temi trattati sono stati:

Una panoramica dell'offerta e delle tecnologie Microsoft in tema di virtualizzazione (speaker Manuel Maina e Luce De Angelis - PM di Windows Server e dei prodotti di Management e Security rispettivamente)

La virtualizzazione del "Presentation" ossia dell'interfaccia utente con i nuovi Terminal Services di Windows Server 2008 (speaker Renato Francesco Giorgini - IT Pro Evangelist - Microsoft Italia) e con Citrix Presentation Server per Windows Server 2008 (speaker Peter Bats, Systems Engineering - Citrix )

Nel pomeriggio è stato il mio turno con due sessioni dedicate rispettivamente alla virtualizzazione di applicazioni con Microsoft Softgrid e ai miti sulla virtualizzazione.

Purtroppo alcuni problemi (probabilmente di configurazione dell'hardware, ma non ho ancora individuato la radice del problema: forse è  da individuaere nella configurazione dell dello switch di rete??) mi hanno impedito di accedere ai bellissimi server blade (Modello C3000) forniti da HP.

La non disponibilità dei blade mi ha impedito di effettuare le demo sulla migrazione di macchine virtuali tra host Virtual Server 2005 diversi e sulla gestione di un datacenter virtuale con System Center Virtual Machine Manager 2007 azzoppando notevolmente il contenuto dell'ultima sessione della giornata. Mi scuso ancora con i presenti per l'inconveniente.

Il mio fidato portatile mi ha comunque consentito di mostrare come funziona Microsoft Softgrid.

Domani si replica a Roma (ora sono all'aeroporto in attesa del volo) e il 27 Novembre a Padova dove registreremo le sessioni che potrete quindi scaricarvi dal sito TechNet Italia. Speriamo di riuscire, questa sera, a sistemare il problema di accesso ai blade.

Ciao a tutti e spero che qualcuno di voi siano presenti domani in sala.

Giorgio