web hit counter
Windows Server Virtualization... le mie impressioni - Blog TechNet Italia - Site Home - TechNet Blogs

Blog TechNet Italia

Il blog italiano dedicato ai sistemisti e ai professionisti IT

Windows Server Virtualization... le mie impressioni

Windows Server Virtualization... le mie impressioni

  • Comments 6
  • Likes

Eccomi qui, a tre settimane dal rilascio della RC0 di Windows Server 2008 a darvi le mie prime impressioni su Windows Server Virtualization.

<Ammissione_di_colpevolezza>Ok, lo confesso. La buid che sto usando non è esattamente l'RC0, ma per motivi di tempo una build interna uscita qualche giorno prima della RC0 ufficiale. Comunque questo non cambia nulla dal punto di vista della sostanza :). </Ammissione_di_colpevolezza>

 

"Rock Solid".

<Premessa>Non sono una persona marketing, ma un tecnico. </Premessa>.

Però "rock solid" è il primo aggettivo che ho in testa quando penso a Windows Server Virtualization. Stabile, davvero stabile, indipendentemente dai pasticci che ho combinato in questo periodo tra le mie macchine virtuali (anzi, Child Partitions). Considerando che è una "Preview Release" non pensavo di aspettarmi una stabilità a questi livelli. Tanto che ho deciso subito di abbandonare Virtual Server 2005 R2 e di spostare su Windows Server Virtualization le mie macchine virtuali. Molto stabile, pulito nel comportamento, nelle risposte.

 

Veloce.

Wow! Giorgio dice che le performance attuali sono molto inferiori rispetto a quelle finali di Windows Server Virtualization. Eppure secondo me il bimbo già corre, e anche molto!

Nel mio Dell OptiPlex GX620 (Pentium D Dual Core 3.40 GHz , 4 GB Ram di cui 3.50 GB Windows Server 2003 R2 x64 con SharePoint Portal Server 2007 x64effettivamente indirizzati dall'OS della Parent Partition, disco SATA da 230 GB) le macchine virtuali sono molto veloci e performanti. Non ho notato rallentamenti, anche eseguendo fino a 4 macchine virtuali in contemporanea, e tutte presenti nel disco di sistema della macchina (quindi niente HD esterni su USB 2.0). E, sempre nell'ottica della Preview, questo mi ha lasciato di nuovo piacevolmente sorpreso.

 

64 bit.

E qui viene il bello. Virtual Machine a 64 bit. Si sente il salto di qualità rispetto alla SP1 di Virtual Server 2005 R2 che aveva segnato miglioramenti dal punto di vista delle performance sui sistemi a 64 bit introducendo il supporto per AMD Virtualization (AMD-V) e Intel Virtualization Technology (IVT), ma che non permetteva ancora di creare macchine virtuali a 64 bit.

Windows Server 2008 RC0 x64La Preview di Windows Server Virtualization lo permette, e la differenza si nota!

 

MultiCore.

Altra possibilità messa a disposizione già da questa Preview è il supporto per macchine virtuali multicore. Nel mio caso, avendo il Pentium D due core attivi, ho potuto attivarli entrambi nelle mie macchine virtuali. In particolare, ho installato una VM con all'interno Windows Server 2003 R2 x64, e SharePoint Portal Server 2007 x64, e un'altra VM con Windows Server 2008 RC0 x64. In entrambi i casi l'accopiata "Sistema Operativo a 64 bit + Dual Core" ha segnato delle ottime performance. Macchine virtuali sempre responsive.

  

Architettura di Windows Server VirtualizationIntegration Components (AKA Virtual Machine Additions).

Posso dare una nota "negativa": le Virtual Machine Additions (che ora si chiamano "Integration Components", collegati agli "Integration Services") attualmente disponibili sono solo per Windows Server 2003 e Windows Server 2008 (entrambi nelle versioni a 32 e a 64 bit). 

Macchine virtuali Windows Vista / Windows XP non riescono (ora, con la Preview) a beneficiare al 100% dei miglioramenti introdotti con Windows Server Virtualization soprattutto dal punto di vista delle performance (il nuovo Windows Driver Framework e l'accesso diretto al VM Bus), e richiedono l'installazione manuale dei driver (quello di rete in particolare).Integration Services  

Per quanto riguarda l'installazione degli Integration Components non ho avuto problemi particolari, a parte un caso, in cui la macchina virtuale aveva delle vecchie Virtual Machine Addition (che ho dovuto rimuovere manualmente passando da Virtual PC 2007). In tutti gli altri casi una volta caricate le VM dentro Windows Server Virtualization ho rimosso le VM Additions di Virtual Server/Virtual PC e ho installato i nuovi Integration Components.

In alcuni casi è stato necessario riattivare la macchina (Nuova HAL e passaggio da sistema mono processore a sistema dual proc), ma per il resto, apparte gli ovvi riavvii dovuti alla disinstallazione/reinstallazione/aggiornamenti di hw non ho notato nessun problema.

 

Applicazione Snapshot salvatoSnapshot.

Altro "Wow" per me. Non li avevo mai utilizzati nè apprezzati. Invece, lavorando con le VM che uso per le demo di Forefront Client Security ho avuto la possibilità di provarli, soprattutto prima della sincronizzazione del WSUS locale con Microsoft Update e prima dell'installazione dell'Agent di Forefront Client Security nelle macchine.

Di nuovo nessun problema, Snapshot veloci e precisi durante le fasi di creazione e ripristino.

 

Virtual Switch.

 Gestione reti e Virtual SwitchAmmetto che anch'io all'inizio ho impiegato un po' di tempo per abituarmi al nuovo modello di gestione del networking di Windows Server Virtualization, alla gestione delle schede di rete e delle networks.

Comunque, fatte un po' di prove (ok, ok, lo confesso. mi sono perso e non riuscivo a trovare da dove aggiungere una scheda di rete... ma ora lo sò!) è funzionato tutto a dovere. Connessione tra Parent Partition e macchine virtuali; tra macchine virtuali; tra macchine virtuali e l'esterno. Tutto regolare!

 

Resource Allocation.

Ultima cosa di cui vi vorrei parlare è l'allocazione delle risorse, in particolare del processore.

Senza utilizzare altri tool (ad esempio il Windows System Resource Manager) è possibile direttamente dalla console di gestione di Windows Server Virtualization limitare l'allocazione delle risorse tra le differenti macchine virtuali. E' possibile assegnare un peso a ciascuna macchina virtuale, la quota minima di risorse assegnate e quella massima utilizzabile dalla VM.

Allocazione delle RisorseA seconda dei processori logici assegnati alla macchina, questi valori assumono un significato diverso. Ad esempio, nel mio sistema Dual Core, una VM con assegnato 1 processore logico e limitata all'80% delle risorse sfrutterà al massimo il 40% delle risorse complessive del sistema (80% di singolo processore = 40% del doppio core). Una VM con assegnati due processori logici e limitata all'80% userà quindi l'80% delle risorse di sistema.

Sinceramente sono molto soddisfatto da questa Preview. La qualità mi sembra davvero buona, e dal punto di vista di performance e stabilità non posso fare nessun appunto a Windows Server Virtualization. Sto iniziando a pensare che la partizione su cui ho Windows Server 2003 R2 x64 stia diventando inutile. Ormai la macchina è sempre avviata su Windows Server 2008.

Un consiglio. Se non l'avete già fatto iniziate ad aggiornare i BIOS delle vostre macchine x64, e quando potete installate l'RC0 di Windows Server 2008 a 64bit per provare Windows Server Virtualization. Io dico che non resterete delusi!

 Renato

Comments
Your comment has been posted.   Close
Thank you, your comment requires moderation so it may take a while to appear.   Close
Leave a Comment