Come forse saprete, quest'anno il Daylight Saving in US inizierà con tre settimane di anticipo e terminerà una settimana dopo rispetto a quanto accadeva in passato.

Per la precisione, inizierà l'11 marzo e terminerà il 4 novembre.

Ci dobbiamo preoccupare?

In parte sì, visto che questo cambiamento ha un impatto anche sui sistemi informatici e di infrastruttura, ad esempio i server Exchange, i dispositivi Windows Mobile, etc. etc.

Eventuali disallineamenti tra i sistemi potrebbero portare ad avere informazioni non corrette nell'orario di invio e ricezione delle email, nello scheduling degli appuntamenti o nella sincronizzazione dei sistemi stessi.

Per venire incontro alle esigenze di professionisti IT, amministratori di rete e amministratori di database, Microsoft ha messo a disposizione un portale da cui è possibile accedere a tutte le informazioni necessarie per la configurazione dei sistemi IT e agli aggiornamenti relativi ai differenti sistemi operativi e applicativi server.

Potete trovare il portale dedicato a questo indirizzo:

http://support.microsoft.com/gp/cp_dst .

Se non avete ancora provveduto ad aggiornare i vostri sistemi fate una vista al portale per informarvi su tutti i passaggi da fare.

 

 Renato