Durante la demo di Office 2007 sono state sottolineate le funzionalità ad esempio per il caching in locale delle Document Libraries si SharePoint in Outlook 2007, o le nuove funzionalità di configurazione automatica del profilo di posta, rese possibile da Outlook 2007 e Exchange 2007.

Exchange Server 2007. E' stata mostrata la nuova console di amministrazione, e la possibilità di rendere disponibile agli utenti, direttamente da Outlook Web Access, le share UNC interne e le Document Libraries di SharePoint. Accessibili sempre, semplicemente da browser web.

Windows PowerShell. Ogni parte di Exchange 2007 può essere configurata via script PowerShell e le operazioni effettuate via UI permettono di vedere il codice corrispondente PowerShell per eseguire le stesse operazioni via script.

Unified Messaging e Outlook Web Acces. La nuova UI di OWA rende l'esperienza web quanto più possibile simile a quella di Outlook sul client, e l'integrazione con le funzionalità PBX del mondo Unified Messaging rende possibile avere i messaggi della propria segreteria telefonica consegnati e memorizzati nella propria mailbox. Molto interessante anche la possibilità di vedere i documenti allegati alle mail direttamente renderizzati all'interno del browser.

XML e integrazione con i sistemi aziendali. Il nuovo formato di file XML di Office 2007 rende possbile una integrazione maggiore con i workflow esistenti nell'azienda e con sistemi già presenti nelle aziende stesse. Molto bella la demo della scorecard creata in SharePoint 2007, sfruttando KPI provenienti da SQL Server 2005, un grafico di Visio 2007 con drill down di dati in un file di Excel Services 2007. E' stata mostrata poi la possibilità di integrare nelle ricerche fatte su SharePoint le informazioni presenti in differenti sistemi aziendali, come ad esempio ERP, collegati a SharePoint tramite il Business Data Catalog.

Dynamic Systems Initiative. L'ottimizzazione della gestione dei sistemi aziendali è una delle iniziative intraprese da Microsoft in questi anni. Bob Muglia ha ricordato come l'obiettivo dei modelli di management e gestione presentati abbiano l'obiettivo di ridurre i costi di gestione ottimizzando le risorse. Il deployment di Windows Vista e Office 2007 è reso più semplice e meno costosu utilizzando ad esempio Sytstem Center. Con System Center Configuration Manager 2007 è possibile serializzare le operazioni da fare durante il deployment di un sistema operativo, ad esempio raccogliere i documenti degli utenti, effettuare poi l'installazione del sistema operativo ed eseguire magari alla fine delle operazioni di personalizzazione del sistema stesso una volta installato o integrare dei driver particolari. Configuration Manager permetterà di effettuare in modo centralizzato queste operazioni, semplificando il deployment dei sistemi operativi client, ma anche di quelli server.

Windows Vista. Molto interesante la demo del Reliability Monitor, che permette, tra le altre cose, di capire quali sono stati gli eventi che hanno cambiato lo stato del sistema, con la possibilità di sfruttare le funzionalità di System Restore per fare il ripristino del sistema. L'Application Compatibility toolkit permette di capire quale sarà il comportamento delle applicazioni esistenti con Windows Vista, utilizzando dati provenienti dai report Microsoft, di produttori software o della community.

 

 Renato