Gli scalable shared databases consentono di effettuare la scalabilità orizzontale di un database in sola lettura da utilizzare per scopi di reportistica.

Scenario

Figura1

La procedura di configurazione può essere divisa in due macro categorie:

  1. La fase di creazione, che rappresenta il momento in cui il database dei report viene preparato
  2. La fase di collegamento, che comporta l’aggancio dei volumi della SAN che contengono il database condiviso ai server di reportistica.

Vantaggi

  • Scalabilità orizzontale
  • Isolamento del carico di lavoro perchè ogni server di reportistica usa le proprie risorse e il proprio tempdb
  • Stessi dati su tutti i server

Aggiornamento di un database condiviso

L’update-cycle di un database condiviso è diviso in tre fasi :

  1. La fase di detach del database da ognuno dei server di reportistica
  2. La fase di refresh dei dati
  3. La fase di attach del database aggiornato ai vari server.

Informazioni utili

Informazioni generali, caratteristiche e limitazioni : http://technet.microsoft.com/en-us/library/ms345392.aspx

Come migliorare la disponibilità di uno scalable shared database : http://technet.microsoft.com/en-us/library/ms345596.aspx

Come creare e aggiornare il database di reportistica : http://technet.microsoft.com/en-us/library/ms345390.aspx

La fase di detach e attach del database.