[English readers: you can find English links in this post for your convenience]

Cosa c’è di meglio di un bollettino di sicurezza straordinario per porre termine alla mia latitanza su questo blog (ben 2 mesi di silenzio!), smuovere la mia pigrizia e farmi ripartire a raccontarvi di Microsoft, Sicurezza, Privacy, Cloud e Non Solo (cosa ne dite della valanga di rilasci di prodotti, tecnologie e soluzioni Microsoft che sono all’orizzonte nei prossimi mesi)? Sorriso

Questa sera (l’orario pianificato è il consueto, le 10 PDT - ore 19 circa per l’Italia), Microsoft provvederà al rilascio straordinario (OOB=out-of-band) di un bollettino di sicurezza cumulativo su Internet Explorer (per tutte le versioni di Internet Explorer, e quindi di Windows, attualmente supportate, ricordando che solo IE10 in Windows 8 non è interessato dal problema) per correggere la vulnerabilità nota descritta nel Microsoft Security Advisory 2757760, pubblicato lo scorso 17 settembre:

MSRC Post: Internet Explorer Fix it available now; Security Update scheduled for Friday

Come potete leggere dall’ultimo post del MSRC appena citato, è già disponibile da un paio di giorni il programmino che vi permette di automatizzare la soluzione temporanea, il “Fix It”, da non confonderlo con la fix/patch risolutiva, che risolve la vulnerabilità in modo completo e definitivo, che è meglio chiamare “Security update” o “aggiornamento di sicurezza”, e che verrà rilasciato stasera con la pubblicazione del bollettino di sicurezza verosimilmente identificato con il progressivo MS12-063 (il link sarà ovviamente attivo al momento del rilascio del bollettino).

Come di consueto, per gli utenti finali l’automatismo degli aggiornamenti tramite Windows Update/Microsoft Update provvederà a sistemare il PC in modo semplice e immediato, per quelli aziendali sarà cura dei propri amministratori procedere ad una veloce approvazione e distribuzione dell’aggiornamento.

I contenuti del bollettino in uscita non dovrebbero essere diversi da un normale aggiornamento cumulativo di IE (come indicato, si coglierà l’occasione per fissare altre 4 vulnerabilità), servirà solo verificare gli eventuali impatti e installarlo con sollecitudine su tutti i sistemi Windows.

A presto, ciao!

Feliciano

Other related posts/resources: