[English readers: you can find English links in this post for your convenience]

Ieri il W3C (l’ente internazionale che sviluppa gli standard per il Web) ha accettato la proposta di standard sulla Web Tracking Protection di Microsoft, redatta, ovviamente, sulla base dell’attuale sviluppo della funzionalità di Tracking Protection che verrà inclusa in IE9 (ed è già disponibile nella versione RC che potete scaricare ora):

IEBlog > Web Tracking Protection: An Emerging Internet Standard that Helps Protect Consumers from Tracking

Vi segnalo un altro post per capire cosa significhi esattamente questo passaggio nell’ambito di un tipico processo di standardizzazione:

Interoperability @ Microsoft > W3C Accepts Microsoft’s Tracking Protection Standard Submission 

Anche se è solo il primo passo verso la realizzazione di un working group su questo tema e la definizione collaborativa di uno standard, è comunque un passo importante per 2 motivi:

  1. ribadisce il super impegno di Microsoft e il suo ruolo guida nel trainare la collaborazione verso la definizione di uno standard per il Web che aiuti a migliorare la tutela della Privacy su Internet.
  2. Rappresenta una conferma indiretta del fatto che le caratteristiche delle funzionalità di Tracking Protection di IE9 possono rappresentare una buona base di partenza per la definizione di uno standard degno di questo nome, perché essenzialmente indirizzano diversi requisiti e propongono una soluzione valida ai quesiti posti dai vari enti/working group su questo tema (FTC, EU Art.29 Data Protection,…).

Naturalmente, come è giusto che sia, sarà poi importante la presenza e la collaborazione dei diversi attori interessati (gli altri vendor di browser come Mozilla e Google, le università e le istituzioni) per trovare un accordo sul miglior standard possibile: in ogni caso per l’utente sarà sempre un passo avanti verso una maggiore Privacy, speriamo sia un passo lungo Winking smile.

Feliciano

Other related posts/resources: