[English readers: you can find English links in this post for your convenience]

Per chi mi segue da tempo e ha visto con quanta passione vi ho parlato in questi anni di Windows Cardspace, sarà facile capire la nostalgia che sto provando a darvi la notizia che Windows Cardspace 2.0 non verrà più rilasciato:

Claims-Based Identity Blog > Beyond Windows CardSpace

Per fortuna, però, non si tratta di una brutta notizia Smile: questa decisione non implica un disinvestimento sulla strategia di gestione claim-based delle identità digitali, tutt’altro!

E’ infatti proprio il bisogno di integrarsi al meglio con i servizi nel Cloud che ha portato a scegliere la strada di un componente software di tipo Web Service al posto di un rich client come lo era Cardspace: questo nuovo componente software online che agisce da intermediario tra i siti web e rappresenta esplicitamente (come faceva Cardspace) gli interessi dell’utente nella scelta di condividere (o non condividere) le proprie informazioni su Internet, si chiama U-Prove Agent e viene rilasciato in occasione della seconda CTP di U-Prove rilasciata ieri sempre in occasione dell’RSA Conference 2011:

identity > New technical preview of U-Prove, February 2011

Come indicato nel post appena riportato, sul sito Connect trovate tutto quello che serve (un whitepaper, kit per sviluppatori e anche dei siti di prova) per sperimentare questa nuova versione di U-Prove.

Un altro aspetto fondamentale che vorrei sottolineare, in continuità con l’approccio che si pensava con Cardspace, è l’interoperabilità di questo modello di gestione claim-based delle identità digitali tra soluzioni commerciali e soluzioni open-source: per favorire la collaborazione in tal senso Microsoft sta lavorando con Identity Commons per far nascere un nuovo working group focalizzato sui Claims Agent, oltre che fornire le specifiche di U-Prove sotto la Open Specification Promise.

Feliciano

Other related posts/resources: