[English readers: you can find English links in this post for your convenience]

Matteo Mille, nuovo responsabile della divisione Software Originale di Microsoft, ha appena postato su MClips per segnalare che

Oggi è il Consumer Action Day

la giornata che Microsoft organizza per sensibilizzare gli utenti rispetto ai rischi che si celano dietro l’uso del software contraffatto (di cui io vi avevo parlato in occasione dell’aggiornamento del WGA in Windows Vista): per l’occasione sono stati pubblicati i dati di una indagine, condotta anche in Italia, in cui si cerca di appurare il livello di percezione di tali rischi da parte degli utenti.

Se consultate i dati per l’Italia, scoprirete che non siamo proprio la nazione che spicca per consapevolezza: tra le domande più significative in cui siamo ultimi a livello internazionale

C’è una reale differenza tra software originale e contraffatto? Proporzione tra chi è d’accordo e chi è disaccordo: 1,3 a 1 (media mondiale 2,0 a 1, USA 5,9 a 1)

L’utente è d’accordo che il software contraffatto non è altrettanto sicuro di quello originale? Proporzione tra chi è d’accordo e chi è disaccordo: 1,8 a 1 (media mondiale 3,0 a 1, USA 6,2 a 1)

I clienti sono preccupati sui rischi del software contraffatto: perdita di dati = 24%, furto di identità = 17%, altre preoccupazioni = 35%, nessuna preoccupazione =12%, non sa rispondere =12%

La strada per aumentare questa sensibilità è ancora lunga, ma non disperiamo!

Feliciano

Other related posts/resources: