hit counter
Microsoft Security Essentials verrà proposto come aggiornamento opzionale su Microsoft Update - NonSoloSecurity Blog di Feliciano Intini - Site Home - TechNet Blogs

NonSoloSecurity Blog di Feliciano Intini

Notizie, best practice, strategie ed innovazioni di Sicurezza (e non solo) su tecnologia Microsoft

Microsoft Security Essentials verrà proposto come aggiornamento opzionale su Microsoft Update

Microsoft Security Essentials verrà proposto come aggiornamento opzionale su Microsoft Update

  • Comments 5
  • Likes

[English readers: you can find English links in this post for your convenience]

Ho letto alcuni articoli che stanno riprendendo la polemica sulla recente decisione di Microsoft di offrire Microsoft Security Essentials, il nostro software antimalware gratuito per l’utente finale e l’azienda fino a 10 PC, come download opzionale tramite il servizio di Microsoft Update. Ho notato dai commenti dei lettori che non c’è la sufficiente chiarezza su quello che sta succedendo, e quindi credo sia opportuno informare bene gli utenti su quello che avverrà in Italia a partire dal prossimo lunedì 15 novembre.

Per cominciare spero sia abbastanza chiaro a chi mi legge da tempo, e lo ribadisco per chi stesse leggendo questo blog per la prima volta, che stiamo parlando di

  • un software antivirus/antimalware GRATUITO
  • pensato per aumentare il livello di diffusione di una, anche minima, protezione antimalware sui PC di tutto il mondo (in particolare nelle aree in via di sviluppo, ma non solo) in modo da migliorare l’ecosistema di sicurezza su Internet, ne ho parlato nei post di annuncio e lancio:
  • Nato per il solo utilizzo da parte dell’utente finale è stato recentemente reso disponibile anche per l’azienda fino a 10 PC : in quanto prodotto gratuito è ovvio che non sia un prodotto completo di funzionalità alla pari di un prodotto commerciale (Microsoft stessa ha una offerta di software antimalware a pagamento, la cui versione attuale si chiama Forefront Client Security e la prossima è denominata Forefront Endpoint Protection) e manchi delle funzionalità di console di gestione amministrativa centralizzata per più PC, controllo delle funzionalità tramite policy, etc., anche se è vero che condivide lo stesso motore di scansione di tutti i prodotti antimalware Microsoft (quindi l’efficacia di rilevazione e disinfezione, sia che la consideriate buona sia che la consideriate inadeguata, è la stessa dei prodotti commerciali di Microsoft >> l’utente finale con MSE non viene protetto di meno solo perché ha un versione con meno funzionalità di gestione, che sono quelle tipicamente necessarie in ambito aziendale)

Detto questo, cosa avverrà esattamente dal prossimo lunedì 15 novembre?

Agli utenti che soddisfano tutti questi tre requisiti:

  1. hanno una versione di Windows originale (in accordo con i requisiti originali di Microsoft Security Essentials)
  2. hanno un PC che NON ha un software antivirus/antimalware già installato e registrato all’interno dell’Action Center (credo che in italiano sia “Centro Sicurezza PC”).
  3. hanno esplicitamente aderito all’utilizzo del servizio di Microsoft Update, che estende il servizio nativo di aggiornamenti del solo sistema operativo Windows (denominato “Windows Update” in Windows Vista e Windows 7, e “Automatic Updates” in Windows XP) per fornire anche aggiornamenti per tutti gli altri prodotti Microsoft presenti sul proprio PC (come Office, Windows Live, Silverlight, etc…)

… verrà proposto Microsoft Security Essentials nella lista dei software disponibili come aggiornamento OPZIONALE: quindi l’utente deve cercarlo in quell’elenco ed esplicitamente selezionare la check box per poterlo scaricare.

Come potete notare l’utente deve operare le sue scelte esplicite 2 volte per poterlo scaricare, e in particolare lo fa all’interno della sua adesione volontaria al servizio Microsoft Update che è un servizio opzionale, in aggiunta e ben diverso dalla funzionalità nativa di aggiornamento di Windows: quindi credo sia errato affermare che Microsoft stia “approfittando” del meccanismo degli aggiornamenti di Windows per diffondere MSE, e credo sia più corretto dire che Microsoft sta utilizzando il servizio esteso di aggiornamenti delle applicazioni Microsoft denominato Microsoft Update per promuovere l’installazione di MSE sui PC sprovvisti di antivirus, azione che rimane, sempre e comunque, una libera e volontaria scelta dell’utente.

Feliciano

Other related posts/resources:

Comments
  • Impeccabile, Chiaro e preciso.

    Ti ringrazio per aver risposto alle mie (penso anche nostre) domande cosi velocemente! Spero sia utile a quella fetta di navigatori che hanno inteso erroneamente alcuni articoli usciti negli ultimi giorni!

    Grazie ancora!

  • Non fa una piega. Concordo su tutta la linea. Sì, il servizio è "centro sicurezza pc" su XP, non mi ricordo su Vista o 7. In ogni caso come da te detto, è un prodotto GRATUITO e OPZIONALE, quindi ben venga, io devo ancora provarlo...

    Invece durante gli aggiornamenti critici di vari sistemi, vedo passare spesso parecchi antimalware (o qualcosa del genere) e sapevo che si poteva effettuare una scansione dal prompt lanciando l'eseguibile... sarà una cosa del genere anche per Microsoft Security Essentials o avrà un'interfaccia grafica e lo si troverà tra l'elenco dei programmi?

    Buon lavoro

  • Grazie a entrambi dei riscontri positivi sulla chiarezza della mia spiegazione.

    Per Patrick: forse nel primo caso ti stai riferendo al nostro Malicious Software Removal Tool (MSRT) che viene offerto ad ogni rilascio mensile. No, mentre MSRT è un tool di scansione solo della memoria alla presenza di malware tra le famiglie più diffuse, MSE è un vero e proprio antimalware (antivirus+antispyware) residente sul PC, con interfaccia grafica e meccanismo di aggiornamento delle firme.

  • Sì quello che intendevo io era proprio quello che ogni mese scarico con gli aggiornamenti del SO, ma non ho mai capito sinceramente come usarlo in maniera appropriata...

    Ora sto rifacendo un portatile con SO Vista, proverò poi a installare manualmente l'MSE ;-)

  • Bene, l'ho testato su un Windows Vista e un 7. Direi che sembra funzionare bene... Ha rilevato anche 2 virus che altri tools non trovavano. Direi che possiamo iniziarlo a proporlo per chi non vuole spendere soldi e in alcuni casi preferisce stare SENZA ANTIVIRUS piuttosto che spendere.... Fino ad ora per i privati avevamo appoggiato AVG Free, ma i banner iniziano a diventare invasivi. Nella vostra versione non ho trovato nessun compromesso "noioso" da accettare per ora :-)

    Bel lavoro!

Your comment has been posted.   Close
Thank you, your comment requires moderation so it may take a while to appear.   Close
Leave a Comment